Morsi della Pulce

Morso della pulce: una minaccia per l’uomo

Quando si è possessori di animali domestici, si corre il rischio di essere punti dalle pulci.
Non sono rari i casi in cui gli insetti passano dalla cute dei nostri pelosi a quella dei propri padroni perché alla pari di cani e gatti, i parassiti potrebbero attaccare anche l’uomo.

Tuttavia, ciò non deve diventare un incubo perché se si osservano alcune regole elementari di igiene, le pulci possono essere combattute. Per prima cosa bisogna saper individuare le pulci che sono insetti piccolissimi di colore scuro e che si identificano immediatamente tra il pelo degli animali domestici perché saltano repentinamente da un lato all’altro.

Sono talmente piccole che possono essere paragonate alla testa di uno spillo ma hanno un apparato boccale che riesce tranquillamente a nutrirsi del sangue di animali e uomini.

Se si è invasi dalle pulci, potrebbero sorgere complicanze anche serie come patologie alla pelle ma anche perdite di peli o di capelli. Nei gatti, in particolare, si riscontra l’insorgenza di tenie o di anemie.

Se è vero che le pulci che si annidano tra i peli degli animali domestici possono arrivare alla pelle dell’uomo, è anche vero che c’è una particolare tipologia di pulce che attacca soprattutto l’essere umano cioè la ‘pulex irritans’ così come ci sono tipologie di pulci che attaccano i cani e altre i gatti.

Le pulci che fanno parte del genere ‘Ctenocephalides’ vengono suddivise in ‘canis’ e ‘felis’per indicare che si annidano tra i peli dei cani o dei gatti.

Non è raro che queste pulci indipendentemente dal genere, possano attaccare maiali, polli, cavalli o anche animali selvatici.

Riconoscere le pulci sugli animali domestici: individuarle non è difficile

Le pulci si riconoscono quasi subito e basta spostare il pelo di cani e gatti fino ad intravedere la cute. Si noteranno insetti piccolissimi neri che saltano velocemente da un lato all’altro del pelo.

L’animaletto presenterà una forte irritazione cutanea a causa dei morsi della pulce che gli causa prurito e c’è la possibilità che dove è stato morsicato, si verifichi caduta di pelo.

Le pulci di solito agiscono nella zona inguinale e sotto la pancia di cani e gatti dove è possibile notare come una sorta di forfora nera dovuta alle deiezioni dei parassiti che non sono altro che i rifiuti del sangue ingerito.

Anche l’uomo può essere assalito dalle pulci ma in questo caso non si noterà la ‘forfora scura’ sulla sua pelle ne la presenza dei parassiti ma andranno visitate accuratamente le cucce dei pelosetti o i divani di casa dove sono soliti accucciarsi accanto al padrone.

Sulla pelle dell’uomo si presenteranno solamente delle chiazze pruriginose dovute ai morsi degli insetti che andranno via velocemente anche se conviene applicare qualche prodotto a base di idrocortisone, mentre chi è allergico potrebbe assumere un antistaminico per evitare eventuali allergie.

Eliminare le pulci con prodotti per disinfestare divani e cucce: l’importante è agire subito

Se si teme di avere un’infestazione di pulci in casa non bisogna allarmarsi perché in farmacia sono reperibili diversi prodotti per disinfestare divani, tappeti e cucce di cani e gatti.

L’importante è agire tempestivamente perché il ciclo di vita di una pulce si compie in un paio di settimane e potrebbe prolungarsi nel tempo.

Se l’abitazione è invasa dalle pulci bisogna controllare se ci sono larve che solitamente si annidano nelle crepe, nelle fosse di scarico, nei letti o in alcuni angoli della casa e 10 pulci femmine se trovano le condizioni ideali e il sangue di cui nutrirsi, in un solo mese possono arrivare a 250.000.

E’ di estrema importanza l’uso dell’aspirapolvere che dovrà essere munita di un antiparassitario in polvere da infilare nel sacchetto. L’elettrodomestico va passato su tappeti e per tutta la pavimentazione.

Inoltre, occorre lavare tutti i tessuti asportabili come le federe dei cuscini del letto, quelle delle imbottiture dei divani, le lenzuola e quant’altro e lavarli con detergenti sanificanti .

La medesima cosa bisogna farla con le cucce ed i cuscini dove dormono gli animali di casa e gli stessi pelosetti devono essere protetti da collari antipulci, apposite fialette o spray specifici che di solito eliminano anche le larve e le uova.
Naturalmente è sempre meglio rivolgersi al veterinario perché dosi eccessive potrebbero far del male ai pelosi di casa.

Di solito, con i metodi casalinghi si riesce ad eliminare uova e parassiti presenti in casa perché gli spray antipulci reperibili in farmacia o sul web, sono a largo spettro e si possono utilizzare su tessuti e pavimentazioni mentre sono da evitare rigorosamente, nelle madie e nel mobili dove sono riposte derrate alimentari.

E’ importante acquistare oli essenziali all’aroma di arancia e limone e passarli sul pelo degli animali domestici e sulla pelle umana perché l’odore di agrumi disturba tantissimo i parassiti. Solo nel caso non si riuscisse nel proprio intento, è preferibile rivolgersi ad una valida ditta di disinfestazione.