Prevenzione dalle Mosche

Le mosche: una presenza costante nella vita dell’uomo fin dall’antichità

Le mosche sono presenti dovunque viva l’uomo e sono insetti non solo molto fastidiosi, ma anche portatori di molte malattie, come la salmonella, la malaria e la tubercolosi, perché si nutrono di rifiuti. Eppure, tutti siamo abituati alla sua presenza, perché ce ne sono tantissime e si incontrano dappertutto, ma la prevenzione da un’infestazione di mosche è molto importante perché esse sono diventate resistenti ai prodotti chimici usati per ucciderle, che tra l’altro sono dannosi anche per l’uomo e gli animali domestici.

Ci sono in natura tantissime specie di mosche e tutte hanno caratteristiche diverse tra di loro. Alcune succhiano il sangue, altre si nutrono di rifiuti e contaminano il cibo quando vengono a contatto con esso, altre sono pericolose perché portatrici di malattie.
Questi insetti così irritanti, anche per il ronzio che produce il movimento delle loro ali, appartengono all’ordine dei Ditteri, ma molte sono le specie con cui si viene a contatto nell’ambiente urbano e domestico.

Quelle che vediamo in giro o che entrano in casa sono la mosca domestica o Muscidae, la mosca della carne o Sarcophagidae, il moscone della carne o Calliphoridae, la mosca nera o Simulidae.

Caratteristiche delle mosche

La mosca domestica è quella più conosciuta perché la vediamo tutti i giorni, quando entra in casa o per la strada, di solito vicino ai rifiuti. E’ la più comune ed ha il torace grigio con bande più scure. Per nutrirsi, si appoggia sugli alimenti e grazie all’apparato boccale si nutre di cibo, sia liquido che solido, che diluisce con la sua stessa saliva. Proprio perché le mosche sono insetti dotate di ali, sono anche molto veloci. Esse si posano su qualsiasi sostanza alimentare, soprattutto quelle in decomposizione, ma la cosa più pericolosa che fanno è che si posano anche sugli escrementi. Infatti, depositano le uova su tutte le sostanze in decomposizione con cui vengono a contatto e le loro larve si nutrono di queste e riescono a svilupparsi molto velocemente, diventando in breve tempo adulte e diventare vettori di malattie patogene molto gravi.

Hanno un olfatto molto sviluppato e riescono a sentire l’odore della carne a centinaia di metri di distanza, è anche per questo che infestano non solo le case, ma anche le macellerie, le pescherie, le aziende agricole e gli allevamenti di animali. E’ proprio nelle aziende zootecniche che la presenza di molti animali crea le condizioni favorevoli per lo sviluppo della mosca domestica, che depone le sue uova sugli escrementi degli animali. Queste, dopo pochi giorni diventano larve che, poiché hanno la possibilità di nutrirsi abbondantemente, dopo pochi giorni diventano pupe e poi mosche adulte.

Esse sono una continua fonte di disturbo per gli animali, tanto da determinare per queste aziende perdite economiche consistenti, con una riduzione della produzione di latte, carne e uova e diventare, a contatto con gli animali, vettori patogeni di malattie pericolose per l’uomo e gli animali domestici.

Come prevenire un’infestazione di mosche

Le infestazioni di mosche in casa non sono solo molto fastidiose, ma anche pericolose. Questi insetti hanno sviluppato una resistenza abbastanza alta ai prodotti chimici usati per ucciderle e soprattutto negli allevamenti di animali, è importante prevenire le infestazioni, evitando così di intossicare gli animali e l’ambiente dovendo usare prodotti altamente tossici per distruggere l’infestazione.

Per liberarsi da un’infestazione di mosche in atto, è importante affidarsi a ditte specializzate che usano prodotti chimici a norma di legge e che sanno come fare il proprio lavoro in modo eccellente. La disinfestazione si basa sulla ricerca dei siti di sviluppo delle mosche e sulla loro distruzione, con prodotti non tossici che impediscono immediatamente lo sviluppo delle larve e la cattura di quelle presenti in casa con sistemi di trappole luminose e pannelli collanti. Subito dopo è necessario sistemare alle finestre reti sottili di protezione fisse o mobili, le cosiddette zanzariere, per proteggere la casa dall’ingresso delle mosche.

Oltre ai rimedi professionali per eliminare le mosche dalla casa, ci sono alcune regole di base per evitare di attirare questi fastidiosi insetti. Una delle più importanti è di non lasciare cibo in giro, eventualmente di coprirlo per evitare che le mosche si posino sopra, tenere i contenitori per l’immondizia chiusi, perché le mosche sono attratte dalla spazzatura e dai cibi in decomposizione, evitare di avere la frutta matura esposta nelle fruttiere, ma per quanto possibile metterla in frigo, pulire bene tutte le superfici della cucina ed evitare di lasciare sui mobili briciole o residui di cibo.

E’ molto importante, per prevenire un’infestazione di mosche attuare questi piccoli accorgimenti, soprattutto le reti di protezione alle finestre sono un rimedio valido e sicuro, ove non sia possibile, si può ovviare acquistando dei dispositivi con luce speciale che aiuta a tenere lontano e ad uccidere le mosche. Questi rimedi sono molto importanti per prevenire un’infestazione di mosche perché limitano al massimo l’uso dell’insetticida e risolvono il problema.