Rischi per la Salute dalla presenza di Blatte

L’infestazione da blatte è un evento alquanto spiacevole, il quale merita di essere contrastato e scongiurato con massima accortezza anche in considerazione del fatto che questi insetti possono costituire una seria minaccia nei confronti della salute dell’uomo, oltre che per l’igiene e la salubrità degli ambienti.

Che cosa sono le blatte?

PeriplanetaLe blatte, scientificamente definite Blattoidei, sono un ordine di insetti estremamente vasto il quale comprende oltre 4.000 diverse specie, le quali differiscono in modo molto importante l’una dall’altra non solo per grandezza ed aspetto, ma anche per caratteristiche biologiche, dunque ad esempio per abitudini alimentari.

Le blatte sono degli insetti piuttosto diffusi in tutte le zone del mondo, e ciò non stupisce, dal momento che le tantissime specie presenti in natura prediligono ambienti molto diversi.

In gran parte del pianeta, quantomeno per quel che riguarda il mondo occidentale, le blatte sono considerate degli animali ripugnanti, senza trascurare ovviamente quelle significative percentuali di popolazione che nutrono nei confronti di questi insetti una vera e propria fobia.

La pericolosità dei Blattoidei

Se si considera l’ordine dei Blattoidei nel suo complesso, questi insetti sono da considerarsi una minaccia per l’uomo solo limitatamente ad alcune specie, di conseguenza il loro livello di pericolosità è sicuramente inferiore rispetto a quello di altri animali che possono rendersi protagonisti di infestazioni, come ad esempio i topi.

Su oltre 4.000 specie di blatte presenti in natura, meno di una decina sono pericolose per l’uomo, tuttavia la loro minacciosità è davvero importante, anche in considerazione del fatto che spesso sono proprio queste le specie di blatte che si manifestano nelle città e nei centri abitati.

In genere si usa definire queste specie come blatte “commensali” dell’uomo, e questi insetti possono effettivamente costituire un grosso pericolo per la salute, oltre che una minaccia per l’igiene e la salubrità dei luoghi.

In che modo le blatte possono rivelarsi pericolose per l’uomo?

Le blatte possono rappresentare una seria minaccia nei confronti della salute dell’uomo in due modi differenti, ovvero attraverso la trasmissione diretta di organismi patogeni oppure in modo indiretto, ovvero contaminando degli alimenti.

La seconda opzione è sicuramente quella con cui più frequentemente le blatte riescono a trasmettere dei pericolosi virus all’uomo, di conseguenza la presenza di questi insetti deve essere scongiurata nel modo più assoluto presso ristoranti, bar, alberghi, industrie alimentari nonché ovviamente in depositi adibiti allo stoccaggio di alimenti.

La capacità delle blatte commensali dell’uomo di contaminare gli alimenti è davvero molto elevata, anche in considerazione del fatto che questi insetti, mentre si nutrono, sono soliti produrre importanti quantità di liquidi organici: sono proprio queste secrezioni, in genere, a causare la contaminazione degli alimenti, con tutti i rischi per la salute dell’uomo che ne conseguono.

Inutile sottolineare che se si dovessero individuare delle blatte in un ambiente in cui sono presenti dei cibi, gli stessi devono essere gettati e devono essere considerati commercialmente inservibili.

Non bisogna peraltro dimenticare che le blatte sono solite vivere in luoghi ricchissimi di batteri e contraddistinti da una pessima igiene, ovvero ad esempio nelle fognature, anche per questa ragione la loro presenza costituisce un pericolo per la salute.

Le patologie che possono trasmettere le blatte

La gamma di virus e di batteri che le blatte sono potenzialmente in grado di trasmettere all’uomo è piuttosto vasta, di conseguenza le blatte possono essere portatrici di diverse patologie piuttosto temute.

Tra le malattie che le blatte possono trasmettere vi sono la salmonellosi, l’epatite A, la poliomelite e anche la cosiddetta malattia del legionario, patologia decisamente rara, ma allo stesso tempo anche molto critica.

Se si consumano alimenti infettati da blatte è concreto il rischio di essere interessati da dissenteria, vomito e forti dolori addominali; le blatte, inoltre, sono note per il fatto di trasmettere antigeni che possono favorire l’insorgere di asma.

La necessità di validi interventi di deblattizzazione

La presenza di blatte in un qualsiasi ambiente, dunque, non può assolutamente essere sottovalutata; al di là del fatto che questi insetti siano diffusamente considerati disgustosi, infatti, essi possono costituire una seria minaccia nei confronti della salute.

Allo stesso modo, ovviamente, la presenza di questi insetti deve essere adeguatamente scongiurata anche dal punto di vista preventivo, sia in tutti i luoghi potenzialmente a rischio che in ambienti in cui sono presenti degli alimenti, quindi abitazioni private, attività di ristorazione, industrie alimentari e depositi.

Le modalità di intervento per contrastare l’indesiderata presenza di questi insetti possono essere svariate, ed è impensabile immaginare di ottenere dei risultati affidabili agendo in modo approssimativo.

Per contrastare un’infestazione da blatte o per poterla prevenire, dunque, è fondamentale rivolgersi ad un’azienda specializzata, la quale possa operare con professionalità ed accortezza valutando con rigore ed esperienza le varie peculiarità che contraddistinguono l’ambiente di interesse.