Cancello

Nella descrizione della lavorazione del ferro si indicava che questo materiale grazie alla sua duttilità e alle diverse tecniche di lavorazioni permette al FABBRO di realizzare molte strutture tra cui diversi modelli sia classici che moderni di recinzioni e cancelli d’ingresso per la delimitazione di proprietà.

Il cancello d’ingresso di una proprietà forse rappresenta un elemento carismatico su cui si pone l’attenzione di chi ne è titolare. Con il cancello, che non ha solo il compito di proteggere l’accesso con la sua resistente struttura ma è anche gradevole per la sua personalizzata estetica, è come se simbolicamente si desse un benvenuto a chi ha raggiunto la proprietà. In relazione alla larghezza, all’altezza, agli spazi circostanti, allo stile (classico o moderno) il cancello si può realizzare in diversi modi. Si può effettuare ad una anta ampia, a due ante simmetriche, con anta per passaggio carraio e pedonale, scorrevole, e così via.

Quando si vuole dunque realizzare un cancello che deve soddisfare delle esigenze pratiche e vuole anche rappresentare il personale gusto e/o stile architettonico di chi lo commissiona ha un ruolo fondamentale il FABBRO che può soddisfare tutte le richieste non trattenendosi dal rilasciare appropriati consigli e soluzioni. 

Quali sono i problemi derivanti dal cancello? Quali sono le soluzioni ai problemi ?

Il più comune e principale problema che presenta la struttura in ferro fine a se stessa in questo caso rappresentata dal cancello è la ruggine e/o la corrosione ad essa conseguente. Un cancello fatta eccezione per alcuni casi che è coperto, è prevalentemente esposto agli agenti atmosferici diretti (pioggia, sole, umidità etc.) e questi contribuiscono alla formazione della ruggine (ossido di ferro) a cominciare dagli interstizi, angoli di giunzione etc. fino ad estendersi alla conquista di estese superfici della struttura se non si interviene con un’adeguata manutenzione.

Per ridurre al massimo il principio della ruggine, anche se il costo finale sarà maggiore, il FABBRO consiglierà di fare il trattamento di zincatura a caldo. A causa dell’usura può anche verificarsi il cattivo funzionamento di un accessorio (serratura, cerniera), o di qualche automatismo (bracci oleodinamici per ante a battente e motori per cancelli scorrevoli) naturalmente nel caso degli automatismi se non sono implicate delle responsabilità e/o garanzie da parte del FABBRO installatore sarà utile contattare l’ELETTRICISTA.