L’uso del ferro come metallo ha radici molto antiche nella storia dell’uomo. Per ragioni pratiche parliamo della lavorazione del ferro facendo riferimento alla figura che rappresenta colui che addomestica, che trasforma e che realizza strutture in ferro per soddisfare le più svariate esigenze: il FABBRO.

La lavorazione del ferro che rientra nell’operatività del FABBRO fa riferimento dunque a prodotti che sono realizzati con ferro forgiato e battuto secondo l’antica tradizione di quest’arte ed anche alla composizione di pezzi realizzati in serie e di più comune utilizzo. Il ferro è un prodotto che può essere modificato in diversi modi tra cui la forgiatura, lo stampo, la piegatura, il taglio, l’incisione. E’ grazie alla sua duttilità e alle diverse tecniche di lavorazioni nonchè alle moderne macchine che lo sviluppo della tecnologia ha messo a disposizione che viene molto utilizzato.

La lavorazione del ferro permette al FABBRO di realizzare molti modelli sia classici che moderni di inferriate: grate antieffrazione (di sicurezza), parapetti per balconi e/o terrazze, recinzioni e cancelli d’ingresso per delimitazione proprietà nonchè porte blindate per appartamenti e serramenti, completi tutti essi di accessori per il loro funzionamento di tipo semplice e/o complesso quando ci sono automatismi. Nelle mansioni del FABBRO possono rientrare dunque anche quelle attività non proprie della lavorazione del ferro ma affini ad esse come le riparazioni e/o la sostituzione di accessori.

Il FABBRO quindi può essere utile per affrontare qualsiasi argomento concernente la lavorazione del ferro: la progettazione, la realizzazione e assemblaggio, il montaggio, la riparazione e/o la sostituzione. Il problema principale del ferro è la sua sensibilità alla corrosione, passando attraverso il fenomeno ruggine, infatti tutte le opere in ferro abbisognano della classica protezione dagli attacchi degli agenti atmosferici diretti (pioggia, sole, umidità etc.). Il metodo migliore per effettuare una efficace e duratura protezione di base del ferro è la zincatura a caldo.

Il trattamento di zincatura avviene tramite l’immersione dei manufatti in un bagno di zinco liquefatto così da ottenere un rivestimento omogeneo sul prodotto che risulta di colore bianco argento che potrebbe non essere di gradevole aspetto finale. In questo caso per caratterizzare esteticamente un manufatto si deve effettuare un’altra verniciatura previo trattamento aggrappante. In luogo della zincatura, esistono altri trattamenti di verniciatura che assolvono molto bene il ruolo di protezione alla ruggine ed alla corrosione e consentono di avere un prodotto finito senza il bisogno di ulteriori trattamenti: la verniciatura a polveri e la verniciatura epossidica.