Nel settore dell’avvolgibile rientrano diversi prodotti ma forse nel campo applicativo del FABBRO prevalentemente l’attenzione si pone alla serranda avvolgibile in lamiera di acciaio zincato. La struttura base di questo prodotto è costituito da fasce in lamiera, di relativa larghezza, chiamate in gergo stecche di spessore 8/10 di mm, sono snodate grazie alla caratteristica formazione di aggancio tra loro, si arrotolano intorno ad un asse, possono nascondersi in una scatola di raccolta (cassonetto), scorrono verticalmente tramite una guida a "C".

Per la loro struttura autoportante possono raggiungere una discreta larghezza (max 5, 6 metri) si applicano maggiormente per la chiusura di box, garage privati, attività commerciali, e/o per chiusura vani di altro tipo. Per soddisfare le diverse esigenze, trattasi di un magazzino, di un negozio con vetrine oppure di un box auto con accesso diretto in casa, si possono realizzare varie tipologie in termini di struttura e materiali.

La serranda avvolgibile si può realizzare:

  • tipo cieco (protezione visiva per negozi e/o magazzini) semplice o rinforzata;
  • tipo microforata (azione di ricircolo d’aria) semplice o rinforzata;
  • tipo a maglia (azione visiva per esposizioni e/o vetrine di negozi) semplice o rinforzata;
  • alluminio, plastificata finto legno (particolari esigenze estetiche, vincoli paesaggistici, per finestre case e ville);
  • coibentata (con ambiente attiguo l’abitabilità, per box auto e simili); per questo caso ultimo, la serranda può essere anche basculante. 

Quali sono i problemi derivanti dall’avvolgibile? Quali sono le soluzioni ai problemi?

Per il funzionamento della serranda avvolgibile, collaborano diversi accessori che possono essere attivati manualmente o automatizzati. Si possono elencare grossolanamente lasciando immaginare l’eventuale ruolo che ognuno di essi ricopre: molle di compensazione, supporto, serratura, cuscinetto a sfera, guida verticale, asse del rullo, puleggia, contrappeso.

Ognuno di essi che per collasso e/o usura dovesse smettere di funzionare bene provocherebbe un inconveniente facilmente individuabile dal FABBRO che grazie alla sua esperienza saprà risolvere l’anomalia nel più breve tempo possibile.