Quando sul muro o sul soffitto si forma una macchia d’acqua che sgocciola continuamente, la causa va cercata in una perdita nell’impianto di alimentazione. A differenza di una perdita nell’impianto di scarico, che sgocciola solo quando l’impianto viene utilizzato, una perdita nell’impianto di alimentazione sgocciola costantemente. Bisogna quindi chiudere il rubinetto generale, rompere il muro
e mettere allo scoperto
il tratto di tubo che perde.

Si sega il segmento di tubo danneggiato
e lo si sostituisce con l’apposito giunto di raccordo, reperibile in commercio nel diametro
e lunghezza necessari.

Prima di eseguire un intervento, chiudete il rubinetto generale di ingresso dell’acqua, poi aprite il rubinetto più vicino a voi per svuotare l’acqua del condotto da riparare.

Riparazione provvisoria
di una fessura provocata dal gelo

  • Segare la parte di tubo danneggiato con una sega per metalli o un taglia-tubo.
  • Creare un manicotto con un pezzo di tubo in plastica morbida di diametro adatto (per esempio tubo irroratore).
  • Stagnare il manicotto sul condotto d’acqua con due collari a vite.

Perdita di un raccordo: riparazione definitiva

  • Asciugare con uno straccio pulito la parte da saldare, la quale deve essere del tutto asciutta e pulita.
  • Limare a bianco (mettere il metallo a nudo) la base periferica del manicotto e del tubo.
  • Pulire con una spazzola metallica gli eventuali residui entrati nella cavità che perde.
  • Sgrassare la parte da saldare con un pennello o uno straccio pregno di trielina.
  • Questo procedimento di pulizia è utile per sigillare una perdita sia con saldatura a freddo che a cannello.

Metodo a: saldatura a caldo

  • Ripulire la parte di tubazione e del raccordo da aggiustare.
  • Riscaldare il raccordo alla temperatura necessaria per la fusione dello stagno (il rame deve divenire color ciliegia). Far fondere un filo di stagno sulla giuntura che perde, passando lentamente la fiamma del cannello. In questo modo, lo stagno fonde e riempie le fessure che provocano la perdita.
  • Pulire la saldatura dopo il raffreddamento della parte con una spazzola metallica.

Metodo b: saldatura a freddo

  • Procurarsi la specifica resina bicomponente.
  • Preparare la pasta di saldatura mescolando i due componenti e seguendo le istruzioni riportate sulla confezione.
  • Stendere accuratamente con una spatola la pasta per saldature a freddo attorno alla zona della perdita ricoprendo il raccordo su tutta la sua superficie. Lasciare asciugare perfettamente e comunque per alcune ore.