Rubinetti d’arresto

I rubinetti d’arresto e le valvole a saracinesca permettono di controllare il flusso d’acqua che, dalla conduttura principale, arriva all’interno dell’impianto domestico. È necessario e prudente conoscerne l’ubicazione per arrestare l’erogazione dell’acqua in caso di necessità.

Rubinetti di arrestoQuelli d’arresto sono normali, robusti, rubinetti a vite, generalmente realizzati in bronzo. La chiusura è data da una normale guarnizione ed è buona regola almeno una volta all’anno azionarla per evitare bloccaggi dovuti a incrostazioni e sporcizia: in caso di bloccaggio del rubinetto per questi motivi, lubrificare lo stelo con lo speciale liquido riattivante (tipo Svitol) e azionare il rubinetto fino a quando la manopola avrà ripreso la sua normale funzionalità.

Sostituzione delle guarnizioni

I rubinetti d’arresto vengono utilizzati raramente e pertanto le loro guarnizioni durano a lungo; tuttavia quando si presenta la necessità di sostituirli è prudente chiedere l’intervento dell’incaricato dell’acquedotto. Per eseguire il lavoro sul rubinetto d’arresto domestico è infatti indispensabile interrompere il flusso dell’acqua con la saracinesca a monte del contatore, saracinesca che deve essere azionata solo dal tecnico dell’acquedotto.

Valvole a saracinesca

Le valvole a saracinesca sono interruttori di flusso d’acqua come i rubinetti d’arresto, utilizzate su tubature di grande diametro. Il loro funzionamento è basato sull’azione di una piastra che può essere alzata o abbassata (proprio come una saracinesca) tramite un meccanismo a vite collegato alla manopola di comando.