Impianto idraulico lavatrici e lavastoviglie

La lavatrice, come la lavastoviglie, non richiede complicate operazioni per gli allacciamenti e la messa in funzione: di solito è più complicato programmarne il timer.

In generale nelle abitazioni moderne l’impianto idraulico è già predisposto per il collegamento, e in tal caso è sufficiente inserire e avvitare i tubi flessibili all’apposito rubinetto e allo scarico. Quando invece tali rubinetti non sono stati predisposti, si alimenta la macchina sostituendo uno dei rubinetti esistenti con un nuovo rubinetto doppio, oppure inserendo in un gruppo miscelatore (esistente) degli appositi distanziatori: uno dei quali è costituito dal rubinetto di collegamento alla macchina.

Esistono anche speciali raccordi rapidi (“a staffa”) da collegare sotto il lavello. Prima di cominciare il lavoro è necessario chiudere la valvola principale e scaricare l’acqua dai tubi aprendo un rubinetto nelle vicinanze.

Applicazione del rubinetto con distanziatori

Nel caso di rubinetti accoppiati per acqua calda e fredda, occorre staccare completamente il gruppo miscelatore dal raccordo a muro, per interporre i distanziatori e il rubinetto. Si stacca il gruppo, svitando i dadi di raccordo con una chiave regolabile,

dopo aver inserito uno straccio tra le ganasce per evitare di rovinare la cromatura dei dadi.

Si avvitano i distanziatori ai raccordi a muro, inserendo una guarnizione tra i due pezzi. Il distanziatore col foro per l’attacco del rubinetto per la lavatrice va montato sul tubo dell’acqua fredda, facendo in modo che il foro filettato rimanga verso I’estemo e con l’asse parallelo al pavimento.

Si avvitano i dadi del gruppo miscelatore ai distanziatori, interponendo una guarnizione grafitata tra i distanziatori e il gruppo. Ora si monta il rubinetto per la lavatrice sul distanziatore con foro laterale, avvitandolo dopo aver guarnito la filettatura con 5 giri di nastro in teflon®.

È ora possibile collegare al rubinetto il tubo di alimentazione della lavatrice e aprire la valvola principale precedentemente chiusa.

Il raccordo volante (a staffa)

È adatto per i tubi di alimentazione in rame. Dopo aver chiuso l’alimentazione principale dell’acqua, si sceglie sul tubo in rame il punto più comodo per l’installazione del rubinetto.

Si segna leggermente con un bulino il centro del foro da praticare e si fora con una punta da 8 mm, badando a non premere eccessivamente sul trapano per evitare di intaccare la parete opposta del tubo.

Si colloca la piastra di sostegno del raccordo volante dietro al foro, si infila nel foro stesso il tubetto di immissione che si trova sulla piastra anteriore, facendo in modo che i fori per le viti di fissaggio del raccordo rimangano allineati.

Si controlla che la guarnizione in gomma (0-Ring) attorno al tubetto sia ben a posto, e si serrano le viti del raccordo.

Si completa l’installazione avvitando sul raccordo il rubinetto per la lavatrice e si riapre la valvola principale dell’acqua.

APPLICAZIONE DEL TUBO DI SCARICO

L’acqua della lavatrice o della lavastoviglie viene scaricata mediante l’azione di una piccola pompa posta all’interno dell’elettrodomestico. È possibile e consigliabile collegare il tubo di scarico direttamente al sifone di scarico del lavello o del lavandino: in commercio esistono comodi sifoni in materiale plastico che possono essere facilmente installati al posto dei sifoni preesistenti. Non ci sono difficoltà nel sostituire il sifone vecchio con il nuovo e applicare a quest’ultimo il tubo di scarico dell’elettrodomestico all’apposito raccordo: perla tenuta è sufficiente una fascetta stringitubo a vite.