I rubinetti orizzontali
hanno la filettatura d’attacco sull’estremità opposta al becco d’uscita dell’acqua, e ciò permette di collegarli al tubo di alimentazione semplicemente avvitandoli sul manicotto di raccordo. Il manicotto è avvitato
a sua volta sull’imboccatura del tubo di alimentazione dell’acqua.

Quando è necessario sostituire i rubinetti orizzontali bisogna, prima di tutto, svitarli dal manicotto; si afferra il corpo del rubinetto con una chiave regolabile a ganasce lisce e si gira in senso antiorario. Per evitare che durante l’operazione si sviti anche il manicotto sottostante, si blocca contemporaneamente quest’ultimo con una chiave a pappagallo (chiave Stillson).

Se il rubinetto da svitare è molto vecchio e incrostato è possibile incontrare qualche difficoltà nell’operazione di svitamento: è infatti inutile e pericoloso tentare di svitarlo aumentando la forza sulla chiave. Forzare il rubinetto può provocare la rottura della filettatura sull’estremità del tubo sottostante, mentre è quasi sempre sufficiente picchiettare, con un martello leggero, il manicotto di giunzione lungo la sua circonferenza, fino a quando il blocco provocato dalle incrostazioni si indebolisce a sufficienza da permettere di svitare il rubinetto senza eccessivo sforzo.

Se anche quest’operazione si rivela inefficace, occorre scaldare il raccordo con la fiamma di un cannello da saldatura, così da far dilatare il manicotto e agevolare l’estrazione del rubinetto.

Quando dobbiamo sostituire un vecchio rubinetto, incontriamo immancabilmente serie difficoltà per riuscire a svitarlo; queste sono dovute, principalmente, alla ruggine che blocca tenacemente le filettature. Per risolvere questo problema è sempre utile, quindi, tenere nella cassetta degli attrezzi una bomboletta spray con lo speciale liquido disincrostante.

Questo prodotto ha la proprietà di sciogliere la ruggine che si forma nei filetti dei tubi in ferro, di lubrificarli e, lasciato agire per qualche minuto, di svitare con uno sforzo relativamente basso anche le filettature più grippate. La bomboletta spray è solitamente dotata di un tubicino che permette di spruzzare il prodotto anche nei punti più difficili.