Disinfestazione Scorpioni

Gli scorpioni che solitamente si associano ai luoghi detertici, essendo presenti in zone calde, sono stati individuati anche qui in Italia. Se di giorno questi insetti si annidano nelle loro tane, di notte escono allo scoperto, ricercando cibo e acqua. Precisiamo che in Italia queste bestiole sono innocue e le loro punture non portano a situazioni estreme ma comunque la loro presenza nelle abitazioni scatena panico e raccapriccio. Ecco che bisogna rivolgersi a ditte specializzate nella disinfestazione scorpioni che valuteranno il grado di infestazione con competenza e adottando le precauzioni giuste per ripristinare la tranquillità e l’igiene nelle abitazioni.

Caratteristiche e indole degli scorpioni

disinfestazione scorpioni fotoArtropodi appartenenti alla famiglia degli Aracnidi, gli scorpioni sono creature velenose anche se la puntura di alcuni esseri non risulta fatale. Anche se il loro habitat perfetto è nelle zone desertiche, alcune specie vivono in prateria e nella savana. Presenti anche nelle zone mediterranee per via delle temperature elevate, gli scorpioni con il loro diffondersi rappresentano un vero e proprio problema. Ma com’è la loro conformazione? Essi sono muniti di scudo dorsale nella parte superiore, dove sono presenti due grandi occhi o più. La presenza di questi molteplici occhi laterali rende questo insetto una macchina di sorveglianza perfetta.

I due arti principali sono denominati pedialpi e terminano con pericolose chele atte a catturare la preda. Se sul ventre vi sono dei pettini di cui forse si attribuisce la funzione sensoriale, è il vertice che risulta la parte più fatale. Qui è presente un aculeo attraverso il quale l’insetto inietta il veleno, tramite due ghiandole velenifere che sprigionano il liquido letale nel pungiglione. Lo scorpione utilizza il proprio veleno solo in caso di necessità, per difendersi in caso di pericolo. Per cacciare le prede più piccole, esso si servirà delle chele, solo per difendersi utilizzerà dosi massicce di veleno. Riscontriamo due tipi di liquido velenifero prodotti da questo aracnide: un tipo presente nelle specie italiane che provoca dolore, arrossamenti localizzati e un secondo che è fatale per gli esseri viventi colpiti, attribuibile a una specie che fortunatamente non è presente nel nostro territorio.

Formidabili cacciatori di insetti e di ragni, gli scorpioni prediligono i luoghi caldi ma non secchi, poichè tendono a disidratarsi velocemente per poi morire.

scorpione sul guscio della madreEssi nidificano quindi nelle crepe e nelle fessure dei muri, sotto le tegole dei tetti, nelle cantine e nelle legnaie. Nei periodi freddi sopravvivono rallentando il loro metabolismo. Essendo ovovipari, depongono le uova all’esterno e le trattengono, partorendo figli vivi. Una gestazione che va dai 7 ai 13 mesi genera dai 5 ai 30 figli. Già formati, bianchi e molli, gli scorpioncini sono protetti dalla madre ferocemente, sono portati sul dorso alla scoperta del territorio circostante, finchè non crescono e nella seconda muta acquisiscono la loro indipendenza.

Disinfestazione scorpioni, come praticarla

La lotta agli scorpioni va svolta con accuratezza, seguendo vari step che si avvalgono di un primo sopralluogo atto a individuare le tane. Data la pericolosità e la resistenza di questi insetti anche ai tradizionali insetticidi, bisogna rivolgersi a tecnici esperti nella disinfestazione scorpioni che con rapidità eliminano il problema alla radice.

La fase di attacco prevede un’irruzione notturna che utilizzando la luce ultravioletta, identifica le bestiole facendole risplendere nel buio. Il passo successivo individua le loro tane e applica speciali insetticidi, disinfestanti per scorpioni che neutralizzano le bestiole e prevengono una successiva reinfestazione. Gli specialisti del settore, invece di usare biocidi a base di piretro, svolgono una lotta agli scorpioni servendosi anche del vapore secco che erogato a temperature di 120-180° C, tratta gli ambienti interni evitando contaminazioni nocive agli abitanti la casa.

Prevenzione

Alcuni accorgimenti in casa o nei luoghi di lavoro mirano ad arginare l’infestazione da scorpioni e a mantenere in modo durevole i risultati ottenuti grazie agli interventi di disinfestazione. É buona regola quindi evitare ristagni di acqua in casa, in balcone o in giardino. Tenere in ordine ogni angolo della casa, in particolar modo i ripostigli, eliminando briciole e avanzi di cibo, servirà a tenere lontano il proliferarsi di queste bestiole, attratte anche dalla presenza di scarafaggi e ragni. Massima igiene e pulizia in casa eviteranno che gli spiacevoli insetti costruiscano una tana, così come l’eliminazione del disordine, dei vestiti ammucchiati o delle scatole accatastate, distruggerà ogni luogo preferito da questi esseri.

Per gli esterni è bene sigillare con del silicone le crepe e le fessure presenti intorno alle finestre e alle porte, evitando che gli ospiti indesiderati si intrufolino pericolosamente. Una pulizia generale al giardino svolta periodicamente per eliminare i rami secchi, le erbacce, servirà ad allontanare gli scorpioni dalle aree frequentate abitualmente.