Le infestazioni da blatte o più comunemente scarafaggi sono molto frequenti in quanto il loro abitat naturale si trova proprio nelle nostre abitazioni, nelle industrie, negli alimenti, nelle tubature e negli scarichi.

Le blatte vivono nelle intercapedini, scarichi, nei tubi, dietro i lavandini e gli elettrodomestici come lavatrici e lavastoviglie soprattutto in presenza di perdite di acqua, in abitazioni umide, nelle cantine e in città portuali.

In tutto il mondo esistono circa 3.500 specie di blatte conosciute, di queste, nel nostro paese, ne esistono circa 400.

Le blatte che infestano le nostre case, le più conosciute, sono:

  • Blattella germanica (blatta grigia): grazie ai pulvilli,  particolarità delle zampe che permettono a questo tipo di blatta di arrampicarsi su qualsiasi parete verticale anche se liscia, vive e prolifera in ambienti ad alta percentuale di umidità (lavastoviglie,macchine per il caffè, fornelli, bollitori ecc) onnivora, predilige l’oscurità e superfici porose come carta e legno. La vita di questa specie di blatta ha una durata che va da 20 a 30 settimane; la femmina di questa specie di blatta depone durante la sua vita dalle 4 alle 8 ooteche che racchiudono ognuna circa 40 uova le quali si schiudono dopo circa 15-20 giorni. Sia il maschio che la femmina sono dotati di ali e possono volare.
  • Supella longipalpa (o blatta dei mobili): onnivora, molto simile per aspetto alla blatta grigia, ma meno infestante a causa del periodo più lungo necessario per lo sviluppo sessuale e della maggiore facilità di essiccamento delle ooteche che contengono le uova, dovuto all’ambiente che predilige questa specie di blatta  che è sempre tendenzialmente  caldo e poco umido, la femmina depone nella sua vita circa 14 ooteche che contengono dalle14 alle 18 uova. La zona dove possono annidarsi queste blatte sono quindi ad una altezza medio-alta, fra scaffali, mensole, quadri, fonti di calore come televisori o motori di elettrodomestici, dove depongono e attaccano le ooteche.Hanno ali ma solo il maschio è in grado di volare se disturbato.
  • Blatta orientalis (scarafaggio comune): è la blatta più comune che troviamo nelle nostre case di colore marrone scuro. E una specie di batta che ama gli ambienti molto umidi, specialmente se sono vicini a fonti d’acqua ma a differenza di altre specie di blatte ama gli ambienti freschi pertanto proliferano e le troviamo nelle tubature fognarie,cantine molto fresche e umide, tubature d’acqua o scarichi di lavandini dalle quali spesso entrano nelle nostre case, umidificatori. Anche questa specie di blatta è onnivora ma molto vorace, in mancanza di cibo si nutrono delle loro stesse ooteche. Una femmina produce 8 ooteche circa da 12-20 uova e sessualmente hanno uno sviluppo lento.
  • Periplaneta americana: e la specie di blatta meno comune ma molto prolifera e infestante e più grande come dimensioni e può raggiunge 4 cm, ha ali più sviluppate ma che utilizza raramente. Anche questa specie di blatta predilige ambienti umidi e bui, porti e città di mare, seminterrati, scarichi delle fognature, tubi di bagni e cucine e depositi di derrate alimentari e liquidi fermentati. La femmina di questa grande blatta americana depone dalle 12 alle 14 ooteche contenenti circa 14 uova che si schiudono dopo 2 mesi e le ninfe raggiungono poi la maturità sessuale dopo 6 mesi. La proliferazione di questa specie di blatta può essere fermata dal freddo dei mesi invernali.

DANNOSE PER L’UOMO E PER GLI ANIMALI

Grazie al corpo piatto e basso, le blatte possono penetrare in ogni piccola fessura, passare attraverso tubature sommerse, condutture e canalette di impianti elettrici, di riscaldamento e raffreddamento e scarichi d’acqua, inoltre sono molto veloci a motivo delle zampe molto larghe, le blatte sono insetti gregari pertanto dove c’e ne uno ne troviamo sicuramente altri. Per tali motivi risulta molto difficile isolare completamente gli ambienti dalle blatte inoltre fungono da veicoli di infezioni e microrganismi patogeni (colera,tubercolosi, salmonella) in quanto possono passare da ambienti molto inquinanti ad ambienti dove vivono uomini e animali. Con i loro escrementi le blatte possono inquinare piccoli e grandi depositi di alimenti rilasciando sgradevoli odori soprattutto in presenza di infestazioni elevate.

PREVENZIONE

Come abbiamo visto sia la blatta orientalis, il comune scarafaggio, che per la blatta americana, penetrano nelle nostre case tramite l’impianto fognario in particolare se si tratta di strutture vecchie con impianti che hanno subito riparazioni, pertanto è realistico pensare che anche gli impianti delle fognature urbani siano già colonizzati dalle blatte.

E’ pertanto utile per la prevenzione da infestazioni di blatte nell’ambiente in cui viviamo e svolgiamo attività, controllare i punti critici : tubature, scarichi, scollamenti di pavimenti e piastrelle, rivestimenti, pareti perlinate, controsoffitti e separatori in cartongesso , tombini di scolo ecc.

Contattateci senza impegno per una CONSULENZA e/o preventivo GRATUITO.