Formio

FormioEsotico ma di esigenze frugali, il formio ha robuste foglie lanceolate, decorative e originali. La sua statura svettante è di grande effetto paesaggistico, come ben sanno gli architetti dei giardini che spesso scelgono questa pianta come punto focale ideale sia coltivato isolato sia accostato alla yucca oppure ad altre graminacee di taglia alta come le varici a foglie bronzee.

Il formio produce alte spighe fiorali rosso scuro in estate e lunghe foglie aguzze, robuste e coriacee al tatto; resiste all’inquinamento e prospera sia nelle miti zone costiere sia in città (ma nelle regioni a clima invernale rigido va coltivato in vaso e protetto). Nei giardini moderni questa pianta viene felicemente associata a grandi massi rocciosi emergenti da una distesa di ghiaia.

POSIZIONE

Scegliete un angolo caldo e in pieno sole, protetto dai freddi venti invernali e con terra ben drenata che si mantenga sempre fresca. Il formio tollera anche i substrati poveri e secchi, in cui però ha uno sviluppo limitato.

PIANTAGIONE

FormioAcquistate vigorose piante in vaso (i colori delle foglie sono talmente tanti che la scelta può risultare imbarazzante) e mettetele a dimora in primavera, così avranno un’intera stagione vegetativa per attecchire prima dell’inverno. La buca d’impianto deve essere larga e profonda il doppio del pane di terra e preventivamente arricchita con composta matura o letame da mescolare anche al materiale di scavo. Dopo la messa a dimora, compattate con cura la superficie del terreno e innaffiate a fondo.

CONCIMAZIONE

In primavera distribuite una manciata di concime organico in granuli attorno alla base.

IL PRIMO ANNO

In estate, per mantenere l’umidità, create alla base della pianta una conchetta da riempire periodicamente d’acqua.

ASSOCIAZIONI CONSIGLIATE

FormioL’orgogliosa verticalità del formio risalta ancora meglio se in autunno, ai piedi della pianta, sbocciano le infiorescenze appiattite e rosee di Sedum ‘Herbstfreude’. Il fogliame purpureo di alcuni tipi di formio si sposa bene con quello argenteo di Artemisia ‘Powis Castle’ o con la tenue sfumatura verde-grigia di Santolina chamaecyparissus.

CONSIGLI

Il formio sta bene nei giardini moderni di città, ma ha bisogno di spazio; se questo è ridotto, conviene orientarsi sulla varietà ‘Bronze Baby’ (alta e larga soltanto 60 cm) che possiede tutti i pregi delle sue sorelle maggiori, tra cui un bel fogliame un po’arcuato e sfumato di toni bronzei.

Prima di fare la piantagione, controllate che il punto prescelto sia rivolto a sud o a ovest per garantire la massima insolazione. Il formio Bronze Baby’si adatta anche alla coltivazione in vaso.