INSETTI E CREATURE BENEFICHE

Il proprio giardino e l’orto contengono milioni d’insetti e piccole creature, alcune buone ed altre meno. Ci sono in media oltre mille insetti ad ogni angolo del proprio orto. Solo l’1% circa di tutti gli insetti può essere considerato nocivo e potrà provocare dei problemi nel nostro orto. Gli insetti benefici possono fare un buon lavoro nella riduzione del numero di quelli nocivi a patto che non li si uccidano, mentre si dà la caccia agli insetti nocivi.

Se si ordina agli insetti e creature benefiche di assisterci nel tenere bassa la popolazione d’insetti nocivi, assicurarsi di non usare sostanze chimiche dure o pesticidi per almeno due mesi prima che sono stati liberati.

FORMICALEONE

Queste assomigliano un po’ alle mosche damigelle e sono state chiamate “larve di formicaleone.” Esse possono scavare delle piccole buche dentro la terra arida oppure nella sabbia e poi attendere fino a quando le loro vittime non ci cadono dentro. Esse, allora, lanciano la sabbia in aria per confondere la loro preda, saltano sopra di esse, le immobilizzano e ne succhiano via i loro liquidi. Esse lanceranno ciò che è rimasto della loro preda fuori della buca ed aspettare fino all’arrivo della preda seguente.

CIMICE ASSASSINA

Queste cimici assomigliano a dei ragni ed infilzano le loro vittime, iniettando un fluido che si scioglie prima di succhiare via i loro liquidi. Esse amano nutrirsi di cicadellidi, cimici, bruchi ed una certa varietà di altre cimici nocive. Ne esistono centinaia di speci negli Stati Uniti e nel Canada. Queste cimici hanno dei corpi molto larghi, le zampe anteriori molto robuste, una proboscide molto lunga e dei grossi occhi. Queste sono delle cimici benefiche ed è un bene averle nel proprio giardino, in ogni caso, attaccheranno se sono disturbate.

CIMICI DAGLI OCCHI GROSSI

Queste cimici amano vivere nelle aree infestate da erbacce e si nutrono di afidi, cicadellidi, scarafaggi messicani del fagiolo e uova di insetti. Hanno bisogno di carne per riprodursi e solo occasionalmente consumeranno i succhi delle piante. Hanno dei grossi “occhi da cimice”, una forma ovale e di solito sono grigie per abbronzare il loro colore.

I PIPISTRELLI

I pipistrelli preferiscono gli insetti che volano nelle ore notturne e se ne nutrono in maniera molto vorace. Essi localizzano la loro preda attraverso una “ecolocazione.” I pipistrelli emettono delle onde sonore simili a quelle di un sonar e quindi le interpretano per localizzare le cimici.

Una colonia formata da 200000 pipistrelli consumerà circa tre tonnellate d’insetti ogni notte. Essi sono implicati nell’impollinazione delle piante ed aiutano a disperdere i semi. Gli uccelli mangiano gli insetti che sono attivi durante il giorno ed i pipistrelli cominciano a lavorare durante le ore notturne dove gli uccelli hanno cessato. Finché le zanzare sono attive di notte ed un pipistrello può mangiare circa 4000 zanzare, prova per meglio dire, specialmente e vivono nel proprio circondario.

I pipistrelli non attaccano mai le persone e si avvicinano soltanto, quando hanno bisogno di acqua. Se ci si trova nella propria piscina durante la notte, si potrebbero avvicinare solo per fare una bevuta, ma se ne andranno appena si sono riempiti.

Se si ha un problema con i pipistrelli presenti nel proprio attico, basta sistemare una debole fonte di luce lì ed essi evacueranno l’attico in breve tempo e non ritorneranno mai più.

Un ventilatore sistemato nell’attico disturberà i pipistrelli fino ad un grado che li farà spostare verso l’attico di qualcun altro. Persino una corrente d’aria non li farà posare perché essi hanno bisogno di un posto dove l’aria è calma, dove non sono disturbati ed è buio.

Se un pipistrello entra dentro casa, provare a non farsi prendere dal panico in quanto sono delle creature molto gentili e vogliono solo uscire. Basta solo rinchiudere il pipistrello in una stanza ed aprire la finestra presente in quella stanza. Quando il pipistrello sente la corrente d’aria, esso se ne andrà immediatamente.

Esiste un’organizzazione che si occupa di pipistrelli e si possono contattare riguardo alla costruzione o l’acquisto di una casa per i pipistrelli. Quest’organizzazione è chiamata Bat Conservation International (BCI) e la casa è progettata soltanto per i pipistrelli. Queste case hanno bisogno di essere poste vicino ad una sorgente d’acqua oppure una piscina e sopra un albero alto circa 20 piedi e più.

GLI SCARAFAGGI

Esistono circa 3000 speci di scarafaggi in tutto il mondo. Molti sono buoni e qualche altro è nocivo ed alcune volte è difficile distinguerli. I giardinieri professionisti diranno che lo scarafaggio si muove lentamente si deve uccidere e se al contrario si muove velocemente è probabilmente alla ricerca di un’altra cimice. Tutti gli scarafaggi hanno una linea dritta dove le loro ali si uniscono.

L’unica cosa buona che riguarda questo genere di scarafaggio, è che le sue larve, si nutrono delle uova delle cavallette. Se si tocca, questo scarafaggio farà venire una piaga molto dolorosa. La cantaride è un prodotto di questo scarafaggio.

Scarafaggio con dei colori chiari: è coperto da uno spesso cappotto formato da peli corti. Di solito le larve hanno un colore giallo oppure rosso ed hanno un corno. Molte hanno una struttura a scacchiera e vivono cacciando i tarli che scavano nel legno, ad ogni modo, le loro larve elimineranno molte larve infestanti e le uova.

La lucciola

Questi scarafaggi fanno riferimento anche ad alcuni tipi di “lucciole” ed hanno una zona luminosa vicino alla terminazione del loro addome. Essi usano questa luce come segnalazione nel periodo dell’accoppiamento cosicché non saranno troppo felici, quando si catturano interrompendo così il loro rituale matrimoniale. Le larve mangiano le larve dei coleotteri del genere Agriotes e molti insetti piccoli. Adorano mangiare le lumache ed iniettano dentro di loro i propri succhi gastrici ed allora devono il tessuto liquefatto.

Gli scarafggi di terra

Questi scarafaggi che cacciano di notte possono vantare oltre 20000 speci in tutto il mondo, e di rado sono visti, rendendo difficile la loro identificazione. Hanno un colore nero ed in qualche modo iridescente con i corpi sagomati a scudo. Essi si distinguono con il nome di “cacciatori di bruchi.” I loro cibi preferiti comprendono le formiche, le larve dei coleotteri del genere Agriotes, le termiti, gi acari a forma di ragno, il bombice dispari, le zanzare, le lumache e le limacce. Possono anche essere viste mentre scalano un albero per arrivare alla loro preda. Alcuni di questi scarafaggi espelleranno un gas dall’odore nauseabondo se ci si avvicina per catturarli.

Gli scarafaggi vagabondi

Questo scarafaggio assomiglia di più ad una forfecchia (senza le tenaglie) che ad un vero scarafaggio. Tendenzialmente preferisce cercare la propria preda dentro qualsiasi materiale in decomposizione ed è particolarmente affezionato agli scarafaggi del cavolo, agli acari, alla scolitide ed ai vermi del cavolo.

Gli scarafaggi soldato

Questi scarafaggi hanno un lungo corpo rettangolare dal colore tendente al brunastro. Assomiglia ad una lucciola ma senza la coda luminosa. Le larve si divertono a festeggiare a spese di molti insetti infestanti, comunque, quelli adulti preferiscono una semplice vita ritirata e preferiscono stare fermi sopra un fiore con le proprie zampe lunghe. Gli scarafaggi adulti si nutrono principalmente di afidi ed arrivano ad una lunghezza di circa mezzo pollice.

Gli scarafaggi tigre

Questi sono degli scarafaggi professionisti della caccia ed hanno un grazioso colore iridescente blu, verde e bronzo. Questi sono scarafaggi veloci, e grandi che possono arrivare ad una lunghezza di ¾ di pollice. Il loro cibo preferito sono gli afidi e bruchi ma non daranno la caccia ad altri insetti infestanti se sono prontamente disponibili. Queste speci si trovano solamente nella parte occidentale degli Stati Uniti. Di solito aspettano nell’attesa sul fondo delle gallerie degli insetti che cadono dentro per mangiare.

I CENTOPIEDI

Queste creature striscianti orripilanti possono avere non meno di 346 zampe ed alcune volte non meno di 30, tutto dipende dalla specie. Possiedono un paio d’artigli velenosi e possono paralizzare le loro vittime. È buono averli nei dintorni del proprio giardino in quanto mangiano le lumache, le limacce, le cavallette e molti altri insetti infestanti. Quando si trovano nel seminterrato o dentro casa, sono alla ricerca di scarafaggi, mosche e tarme.

La cimice molto piccola che somiglia al centopiedi, si potrebbe vedere nel proprio giardino somiglia ad un centopiede bianco, ma sono veramente “sinfili.” Questi possono provocare un grosso danno alle piante e si trovano principalmente nelle serre negli stati sudorientali.

È buono avere i centopiedi nel proprio giardino perché si nutrono di parecchi insetti infestanti del giardino, al contrario, non è molto buono avere i millepiedi.

CIMICE DAMIGELLA

Queste cimici hanno una lunghezza di ¼ per ogni quarto di pollice ed hanno un corpo che si stringe verso la testa ed hanno le zampe anteriori molto larghe in modo da afferrare una preda piccola. Si nutrono di afidi, cicadellidi, insetti saltatori dell’albero, spille, acari e piccoli bruchi verdi.

MOSCHE DAMIGELLE

Assomigliano a libellule più piccole e preferiscono gli insetti che hanno un corpo morbido. Possono rimanere immobili in aria come un piccolo elicottero e staccare gli afidi e squamare le foglie della pianta. Di solito vanno alla ricerca della preda durante il giorno e adorano andare ala ricerca del loro pasto vicino ad una fonte d’acqua. Se trovano delle zone dove sono presenti le larve della zanzara esse letteralmente si abbufferanno.

CHIOCCIOLE ERMAFRODITE

C’è una lumaca che andrà a caccia di altre lumache e le ucciderà. La chiocciola ermafrodita è in qualche modo più piccola della lumaca media ed ha una corazza che assomiglia ad una carapace di mare. È il nemico naturale della lumaca marrone del giardino ed ha le stesse abitudini della lumaca marrone. Quando correrà fuori delle lumache comincerà a mangiare le foglie in decomposizione ed aiuterà a pulire il giardino. Ha bisogno di una fonte di umidità per sopravvivere. I veleni uccideranno questa lumaca così provare ad evitarli, se ci sono un discreto numero di queste cacciatrici di lumache nel proprio giardino.

LE LIBELLULE

Le libellule possono essere chiamate con diversi nomi come pizzicatrici del cavallo, aghi da rammendo oppure falchi zanzara. Sono molto veloci e poche prede possono evitarle, quando le stanno cacciando. Afferrano la loro preda usando le proprie zampe pelose e sembra che stiano portando un cestino della spesa.

Esse non possono aspettare di pranzare e mangiare le loro vittime mentre stanno volando succhiando i liquidi da esse. Si sa che loro sono capaci di mangiare il proprio oggetto pesante in trenta minuti o anche mano. Con le proprie zampi sono in grado di trasportare fino a cento zanzare, che è anche la loro pietanza preferita.

Le libellule cominciano la propria vita sott’acqua e poi cominciano a respirare l’aria per la maggior parte della propria vita. Hanno un insaziabile bisogno di insetti volanti come se fosse una sfida catturarle. Se si trovano nel proprio orto basta solo sperare che ci rimangano.

I LOMBRICHI

Questi sono veramente i migliori amici. Essi mangiano attraverso il suolo digerendo qualsiasi materia organica ed alcuni minerali trasformandoli in terreno più utile e migliore. Possono attirare anche alcuni uccelli, che si cibano d’insetti. Se non si hanno dei lombrichi sarebbe meglio ordinarne qualcuno. Utilizzando dei fertilizzanti chimici o pesticidi usti per uccidere le lumache o limacce, uccideranno anche i lombrichi.

LE FORFECCHIE

Segni di riconoscimento: hanno una lunghezza di circa ¾ di pollice, un colore marroncino-nero con una pinza alla loro estremità posteriore. Possiedono delle ali molto piccole che sono quasi inutilizzabili e deporranno delle uova circolari di colore bianco al suolo.

Informazioni generali: sono alquanto benefiche finché non cominciano a festeggiare mangiando gli afidi e molte altre cimici infestanti. Fanno piazza pulita di qualsiasi materiale in decomposizione e sono attive durante la notte. Quando ripuliscono dalle foglie e qualcosa di simile, esse trovano degli insetti nocivi e li uccidono. Se non si vuole che si trovino lì intorno possono essere eliminate usando uno dei seguenti metodi.

Secondo alcune dicerie le forfecchie strisceranno dentro il proprio orecchio, mentre si dorme. Non è vero e non faranno del male anche quando sembrano minacciose.

Se entrano dentro casa, uno dei repellenti migliori è quello di usare della farina fossile sistemata intorno ai battiscopa ed ai davanzali delle finestre. Esse resisteranno per molto tempo rimanendo degli efficaci killer naturali.

Se si vuole intrappolare le forfecchie, basta cospargere leggermente un giornale con dell’acqua, dopo arrotolarlo in maniera rilassata e sistemarlo vicino alla zona dove è stata notata un’attività da parte delle forfecchie. Lasciarlo lì per tutta la notte, dopodichè toglierlo e sistemarlo dentro un contenitore chiuso ermeticamente per lo smaltimento. Siccome sono benefiche questo sistema è usato soltanto all’interno della casa.

Per creare una trappola contro le forfecchie, basta usare un contenitore chiuso ermeticamente ai lati e riempirlo per metà di olio per uso alimentare. Lasciare dovunque sia presente il problema e ripulire dovunque si abbiano abbastanza forfecchie all’interno di esso. L’olio può essere riutilizzato. Usare soltanto se è presente una loro invasione.

Se si sistema una piccola quantità di muschio secco all’interno di qualche scatola per fiammiferi e si appendono dai rami intorno alle piante, esse lo scaleranno all’interno per trascorrere la notte e si può disporre di essi ogni mattina.

I galletti nani andranno a caccia di forfecchie per tutto il giorno e ne mangeranno delle grosse quantità, come anche di molti altri insetti nocivi. Essi possono colpire col becco qualche pezzo di verdura oppure frutta ma faranno più del bene che del male.

I FURETTI

I furetti sono un predatore naturale e possono essere una buona risorsa intorno al proprio giardino. Essi furono importati negli Stati Uniti dall’Europa dove diventarono un “animale lavoratore.” Essi si muoverebbero furtivamente nei cantieri navali, magazzini e fabbriche eliminando ratti e topi. Essi sono messi in relazione con i visoni, le donnole e le lontre. Possono essere anche addestrati a camminare al guinzaglio o sopra la nostra spalla. Quelle che possono essere usate come cacciatrici sono le femmine, chiamate “jills”, finché non diventano lente come i maschi. Essi hanno bisogno per nutrirsi di topi e qualsiasi cibo per animali disponibile in commercio. È meglio addestrarli, quando sono ancora piccoli.

Non sono dei bravi scavatori ma se sono sistemati all’interno di una galleria, la ripuliranno da qualsiasi animale entro breve tempo. Le tartarughe del genere Gopherus, le talpe ed i conigli non amano molto i furetti.

LE MOSCHE

I seguenti generi di mosche non sono disponibili ordinandoli per posta presso i distributori di insetti. Ad ogni modo, si vuole essere consapevoli di ciò in modo da lasciare che facciano il proprio lavoro.

Mosche a cuscino d’aria

Piccolo cuscino d’aria oppure mosche sirfide che hanno delle piccole strisce sul proprio dorso e sono molto benefiche in quanto mangiano gli afidi ed una varietà di altri insetti nocivi. Sono attratte dall’achillea, la verga aurea, le aster e BLACK-EYED SUSAN’S e ne succhieranno il nettare. Piantando queste essenze le possibilità sono che le mosche arriveranno se si trovano nelle vicinanze. Esse non colpiranno l’uomo, ad ogni modo, pur somigliando ad una vespa.

L’asilide

Queste mosche somigliano ai bombi e possono agre in maniera molto feroce, quando sono attaccate dalle vespe e dalle api. Possono essere anche visti inseguire la loro preda quando si tratta delle cavallette. Le larve si nutriranno di altre larve presenti nel suolo.

Mosche sirfide (mosche a cuscino d’aria)

Queste sono delle mosche molto colorate che hanno delle strisce gialle ed in qualche modo assomigliano alle api o alcuni tipi particolari di vespe. Questo aspetto bizzarro le tiene al sicuro dagli uccelli; che tendono a confonderli con le api. Essi sono relativamente innocui nei confronti degli esseri mani e degli animali e possono rimanere appesi ed immobili in volo in maniera simile ad un colibrì. Preferiscono nutrirsi di afidi, ipsofilli, tisanotteri e cicadellidi. Si possono notare sopra i cespugli di rosa che assomigliano ad un minuscolo verme verde.

Tachinidi

Questo emittero somiglia ad una grossa mosca comune di colore nero che ha bisogno di un taglio di capelli. Si possono anche trovare dentro un colore giallo, rosso e marrone e sono solitamente trovate intorno alle foglie ed ai fiori. Depongono le proprie uova ai bruchi oppure sopra le piante che mangiano. Fanno un eccellente lavoro nel controllo della popolazione di bruchi ed in particolar modo degli insetti che scavano dei buchi nel granturco europeo ed i bombici dispari. Preferiscono il nettare o la mielata secreta dagli afidi ed altri insetti. Ne esistono oltre 1200 speci nel Nord America. Le cimici adulte adorano il grano saraceno e piantandone un po’ si avranno queste mosche nel proprio giardino.

Parassiti della mosca

Questi sono in maggioranza, parassiti del bestiame che uccidono le mosche che frequentano i bovini le persone notano difficilmente queste mosche. I parassiti della mosca depongono le proprie uova dentro le pupe della mosca uccidendole prima che possano venire fuori. Vanno alla ricerca della loro preda intorno alle cataste di stabbio nelle stalle, nelle cucce, nei fienili e nei magazzini. Le funzioni di concime organico sono uno dei loro preferiti rifugi.

NEUROTTERI CRISOPIDE VERDI

Il neurottero crisopide ha delle ali lunghe che assomigliano ad un pezzo di merletto vecchio stile con delle antenne molto lunghe. Si nutrono di afidi e delle loro larve come pasto preferito come anche altri insetti nocivi. Saranno attirati dall’achillea, dalla rudbeckia fulgida, dalla verga aurea e dalla famiglia degli aster.

La larva del neurottero crisopide verde adora anche nutrirsi di afidi e sono stati chiamati i “leoni dell’afide”. La larva del neurottero crisopide marrone pranza a base di afidi ed anche di molti altri insetti dal corpo molle come l’acaro del ragno rosso, tisanotteri, cimici farinose, brattee e mangerà anche le uova di molti vermi infestanti. Le larve del crisopide, sono molto cannibali e se si trovano vicino alle uova l’uno dell’altro mangeranno anche le proprie uova.

Possono essere ordinati ed arriveranno con le uova impacchettate dentro materiale di nutrimento come involucri di riso. Questo è fatto in caso qualcuna di esse si schiuda durante il trasporto e dovrebbe mangiare gli involucri di riso invece che le uova degli altri. Sono talmente piccole che 1000 di esse possono essere messe dentro un piccolo ditale. Nonappena si vede anche il più piccolo movimento si dovranno disperdere immediatamente. Basta spargere le uova sopra le foglie della pianta, preferibilmente in una giornata calda. Se si vogliono tenere tutte quante insieme hanno bisogno di un po’ di miele oppure nettare dolce.

Se si comprano i neurotteri crisopide non si devono conservare al freddo, basta conservarle a temperatura ambiente. Osservare il fondo del contenitore nel caso qualcuna si possa schiudere e cominciare ad andare alla ricerca di cibo.

LE COCCINELLE

Segni di riconoscimento: queste sono delle blatte di forma rotonda con una lunghezza di circa ¼ e più di pollice, hanno un colore che va dall’arancione chiaro al rosso con un certo numero di macchie nere e segni bianchi sul torace. Consumeranno all’incirca 400 afidi al giorno, mentre una adulta ne può mangiare migliaia di afidi e brattee durante una stagione. La coccinella può partorire 4-5 generazioni di cuccioli in un’estate sotto le condizioni climatiche ideali.

Informazioni generali: in tutto il mondo sono presenti circa 400 tipi di coccinelle. La coccinella convergente che è uno dei predatori migliori ed il loro pasto preferito sono gli afidi, ma non apprezzano molto le brattee. Mangiano anche le cicadellidi, i tisanotteri, ed una varietà di uova e tarme. Verso la fine del 1880 una coccinella del tipo VEDALIA BEETLE fu importato dall’Australia e divenne famoso per avere salvato le colture di agrumi della California dalla brattea cotonacea.

Le coccinelle sono degli insetti molto comuni che si nutrono di afidi, acari, brattee e mosche bianche. Adorano le margheritine, il tanaceto o l’achillea e frequenteranno i giardini dove sono presenti queste piante.

Se si acquistano delle coccinelle, ci sono alcune cose importanti da sapere:

  • Essere sicuri che l’orto sia ben inumidito prima di liberare le coccinelle oppure lasciare che volino via alla ricerca di altre ubicazioni. Esse hanno bisogno di goccioline d’acqua per vivere.
  • Maneggiarle molto gentilmente o si potrebbero spaventare e volare via.
  • Assicurarsi di piazzarle alla base delle piante ma non sistemarne troppe nello stesso punto.
  • Possono essere immagazzinate nel frigorifero (non nel congelatore) per più di due settimane e rilasciarle in maniera graduale.
  • Essere sicuri di avere del cibo pronto per loro quando si liberano. Spruzzare sulle piante una soluzione al 10% di zucchero o miele. Si può anche usare un mangime commerciale come il Control™, Honeydew™ oppure Wheast™.
  • Se una pianta ha un’infestazione di afidi o brattee, sistemare le coccinelle sopra le piante e coprire immediatamente la pianta.
  • Coccinelle: si uccidono facilmente con i pesticidi.

DISTRUTTORI DELLE CIMICI FARINOSE

Queste cimici hanno un legame con la blatta della coccinella ed eliminano le cimici farinose. Infatti, nel proprio stadio di larva assomigliano persino alla cimice farinosa. Essi si nutriranno di altri insetti infestanti presenti nel giardino, in ogni caso, hanno bisogno di essere allontanate dalle formiche. Non usare nessun pesticida per ameno un mese rima di liberare questi bravi animali.

ACARI (BENEFICI)

La maggior parte degli acari sono infestanti, ma ad ogni modo, esistono degli acari benefici che elimineranno quelli dannosi. Essi sono disponibili in commercio ed inviati da adulti e dovrebbero essere sparpagliati a mano dentro le aree del giardino come ce n’è bisogno.

Gli acari adulti che si stanno liberando deporranno le proprie uova acanto agli acari nocivi sui lati di sotto delle foglie. Gli acari benefici, si nutriranno alcune volte di nettare, ma non creeranno dei danni alle piante. Gli acari non si nutriranno di afidi, mosche bianche o brattee e si nutriranno soltanto degli acari nocivi.

I pesticidi ed i fungicidi uccideranno gli acari benefici, così bisogna stare molto attenti, quando si ha intenzione di usarli. È meglio risolvere il problema, prima se ci si aspetta di risolvere il problema nel migliore dei modi. L’ordine minimo da fare presso una compagnia che vende acari è di 300 acari predatori, i quali sorveglieranno 15-20 piante che sono infestate leggermente.

ACARI PREDATORI DISPONIBILI IN COMMERCIO

Metaseiulus occidentalis: L’acaro più comunemente liberato ed è efficace ad una temperatura superiore ai 90°F.

Phytoseiulus persimilis: adorano le condizioni ambientali mediamente umide, particolarmente nelle serre con una temperatura superiore agli 80°F. Una sollecitazione a temperature superiori è disponibile nel caso se ne ha bisogno.

Amblyseius californicus: usato nelle serre ed all’esterno, usato ad una temperatura superiore ad 85°F

Amblyseius (Euseius): si nutrirà di tutti i tipi di acari, ma è maggiormente efficace contro l’acaro della pianta d’agrumi rossa e gli alberi d’agrumi presenti nella California meridionale. Non entreranno nelle aree che sono pesantemente infestate dagli acari ragno.

NEMATODI NC

Questi nematodi benefici sono degli ascaridi di forma circolare che sono riconosciuti come uno dei sistemi migliori per eliminare un discreto numero di insetti infestanti. Le cimici che rispondono bene alla “morte a causa dei nematodi” sono i millepiedi, le larve dei coleotteri del genereAgriotes, la blatta della patata del Colorado, la blatta giapponese, i bacherozzoli e le blatte del mese di giugno. I nematodi benefici elimineranno più di 200 tipi di insetti infestanti. Ad ogni modo, non saranno dannose ai lombrichi, che fanno di essi un metodo di controllo preferenziale. Sono in grado di vivere nel suolo per 2-3 mesi.

Le uova del nematode Nc possono essere acquistate nei negozi che vendono articoli per il giardino e di solito entrano in una spugna con circa un milione di uova. Si schiudono rapidamente e diventano adulte in un periodo di tempo molto breve. I nematodi Nc sono innocui nei confronti degli animali domestici e degli esseri umani.

I nematodi entrano nelle loro vittime attraverso ogni orifizio del corpo e molto faranno entrare dei batteri mortali nella vittima o mangiano il loro tessuto. Non spruzzare mai i nematodi alla luce diretta del sole o si potrebbe ucciderli.

VESPE PARASSITARIE

Queste vespe sono le migliori cacciatrici ed eliminatrici d’insetti. Esse mangeranno le loro uova e le larve e depongono le proprie uova dentro l’insetto infestante. L’insetto a quel punto agisce come un’incubatrice verso le uova delle vespe. Sono disponibili ordinandoli tramite posta attraverso diverse compagnie.

BRACONIDAE

Queste vespe assomigliano a piccole gocce simili a riso che si attaccano sul dorso dei bruchi. Allo stato attuale sono le ooteche della futura generazione di vespe. Le larve, trascorrono un po’ di tempo nel corpo del bruco, prima di uscire e fare la propria ooteca. In realtà consumano una parte del tessuto del bruco senza ucciderlo. Esse allora si schiudono e vanno alla ricerca di afidi e creano dei buchi nel dorso di essi. Le adulte generalmente si nutrono di nettare e mielata.

CALCIDI

Queste sono delle vespe parassitarie molto piccole che sono state scoperte in tutto il territorio del Nord America ed attaccano, uccidendoli i bruchi, la brattea, gli afidi, le mosche bianche, le cimici farinose, le cicadellidi e larve di parecchie blatte. Quando si ordinano tramite posta saranno spedite le vespe adulte ed allora deporranno le proprie uova sopra l’insetto nocivo, appena sono rilasciate. Quelle adulte hanno bisogno dei fiori per ricercare il nettare.

Di recente una nuova vespa calcide, chiamata Aphytis melinus, è stata venduta. Questa vespa sarà usata per controllare la brattea della California dell’agrume rosso, la brattea San Jose e la brattea dell’edera. Nei posti con il clima freddo dovrebbero essere rilasciate durante la primavera.

ENCARSIA FORMOSA PARASITE

Questa vespa parassita preferisce le mosche bianche e deporrà le proprie uova sopra le brattee delle mosche bianche non ancora mature. Allora quando la vespa diventa più grande si nutrirà della mosca bianca uccidendola. Se si vede una mosca bianca con una macchia bianca sul proprio dorso, quello è l’uovo della vespa. Queste vespe di solito sono usate nelle serre ed avranno la loro temperatura preferita di oltre 70°F. Quando corrono fuori della mosca bianca per mangiare, ridurranno la loro popolazione.

Se si mette una pianta di geranio rosa nella serra, la stessa emana una sostanza chimica che riduce la velocità metabolica della vespa e la fa cadere in uno stato di morte temporanea. Togliere la pianta quando si ha nuovamente bisogno dell’aiuto di queste vespe per ripulire le mosche bianche.

VESPE ICNEUMONI

Queste sono vespe dall’aspetto bizzarro che hanno dei dotti molto lunghi che assomigliano a pungiglioni ma che in realtà servono a depositare le proprie uova. Possono usare questi dotti per perforare la pelle e deporre le proprie uova sopra i bruchi nascosti. Possono localizzare le proprie vittime sentendo le loro vibrazioni.

Esse sono delle vespe con un colore molto scuro che hanno delle ali molto chiare e delle antenne molto lunghe. Quelle adulte mangeranno le larve dell’animale che le ospita e si nutriranno anche di mielata e polline. Si possono trovare in tute le zone dell’America del nord.

IMBRATTATRICI DI FANGO

Queste vespe attaccheranno la loro preda, paralizzandola fino a farla morire con il loro pungiglione. Esse vivono cacciando i ragni, i bruchi e molti altri insetti nelle vicinanze. Quelle adulte ritorneranno verso la colonia con una porzione delle loro prede e la dividono. Pungono gli esseri umani se sono disturbate, mentre sono al lavoro. Si noterà un ronzio acuto prima che pungano.

VESPA TRICOGRAMMA

Queste vespe non pungono né gli esseri umani e neanche gli animali. Questi tipi uccideranno centinaia d’insetti nocivi con una particolare preferenza verso le sodoptere frugiperda, le larve dei coleotteri del genere Agriotes, i lepidotteri di gypsey, gli HORNWORMS, le helicoverpe armigera, lumbricus terrestris e persino gli antonomi del cotone. Una vespa riesce a paralizzare fino a 100 insetti nocivi durante la sua vita. Quando le uova della vespa si schiudono esse vivono lontane dalla moltitudine e nell’eventualità le uccidono dall’interno. Esse possono essere facilmente acquistate tramite ordini postali ed hanno bisogno di essere conservate in un posto caldo e umido. Esse devono essere liberate, quando le tarme stanno deponendo le proprie uova oppure appena si notano all’interno del proprio giardino.

LA MANTIDE RELIGIOSA

Segni identificativi: uno degli insetti migliori da avere intorno al proprio giardino è la mantide religiosa. Sono larghe circa cinque pollici ed hanno di solito un colore verde, ma si trovano anche di colore marrone. Si allargano dalle zampe, che lavorano bene nell’afferrare la preda.

La mantide religiosa mangia il suo pasto fatto d’insetti, mentre sono ancora vivi e poi comincia a pulirsi. Essa è capace di consumare una grossa quantità d’insetti compresi gli afidi, le api, le vespe, gli scarafaggi, i bruchi, le cavallette e addirittura una piccola rana, una salamandra ed altre piccole lucertole. Ad ogni modo, è troppo difficile da accontentare ed alcune volte potrebbe mangiare come dessert anche un insetto benefico. Un altro problema è che la mantide religiosa può anche mangiare i propri simili.

Una cassetta piena d’uova di mantide religiosa può essere acquistata tramite ordine postale. Esse hanno bisogno di essere attaccate ad un ramoscello abbastanza lungo durante l’autunno. Esse si schiuderanno verso l’inizio della primavera e spariranno immediatamente all’interno del fogliame. Sono molto delicati in quanto sono attaccate immediatamente da un grosso numero di formiche e lucertole. Se le uova sono sistemate dentro una busta di carta marrone, e sistemate sul davanzale esse si schiuderanno. Bisogna essere sicuri che quella zona non sia troppo calda oppure si avranno delle “mantidi fritte.” Ci vogliono circa 8 settimane affinché le uova si schiudano, dopodichè toglierle il più presto possibile per fare in modo che la loro pelle non si secchi e si solidifichi.

Le Mantidi Religiose si trovano dappertutto negli Stati Uniti ed in Canada. Possono essere facilmente attirate dal proprio giardino se si piantano dei lamponi.

TACHINIDE

Questa mosca assomiglia ad una comune mosca di colore nero, ad ogni modo, possono essere viste anche con colori gialli, rosso o marrone. Esse si nutrono di nettare e mielata secreta da altri insetti. Questi sono dei potenti parassiti che controllano gli insetti nocivi. Le loro larve sono deposte sopra l’animale ospitante e si nutrono di insetti europei che scavano gallerie dentro il granturco, larve dei coleotteri del genere Agriotes, sodoptere frugiperda, scarafaggi del fagiolo messicano e scarafaggi giapponesi. Adorano i grano saraceno e saranno attirate dal grano.

I ROSPI

In maniera approssimativa la dieta del 90% dei rospi è fatta di insetti e la maggior parte di loro sono nocivi e provocheranno dei danni nel proprio giardino. Esistono 18 tipi di rospi negli Stati Uniti e sono tutti benefici nei confronti degli uomini. Le ninfee li attireranno e dovrebbero resistere e mantenuti in ordine. I rospi emanano una sostanza nociva, quando si maneggiano e ci si dovrebbe lavare dopo averli toccati. I rospi non bevono mai tramite la bocca, ma assorbono le sostanze nutritive attraverso la pelle. Il rospo femmina può deporre fino a 25000 uova, che si trasformano in girini.

Trovare un rospo nel proprio giardino è veramente una buona fortuna, ma non si deve baciare. Un unico rospo può banchettare con oltre 100 lumache e limacce, larve dei coleotteri del genereAgriotes, bacherozzoli, bruchi ed un assortimento di scarafaggi e le loro larve. Se si è abbastanza fortunati da avere un rospo veramente grande, ed in salute in ottime condizioni fisiche (uno che lavora) si può nutrire di oltre 10000 invasori in una stagione.

LE TARTARUGHE

Le tartarughe dei boschi e dell’acero americano sono più comune della tartaruga che la gente trova visitando i loro giardini alla ricerca di lumache e limacce. Dovrebbero essere anche interessate ai cespugli bassi di more. Essi fanno più del bene che provocare danni e dovrebbero essere tollerate. Se nel proprio giardino è presente una piscina o uno stagno diventeranno dei visitatori regolari.

ARILUS CRISTATA

Questa è una cimice veramente disgustosa che prende la sua residenza nella propria area ricoperta di arbusti. È una di quelle buone con le quali non si vuole avere nulla a che fare. Ha il proprio dorso a forma di ruota che lo identifica, ma ad ogni modo, non penso che si voglia stare talmente vicini. Mangiano gli altri insetti che non hanno una corazza robusta e si mettono a sedere in attesa che passi una cimice. Hanno un’indole che se sono disturbate possono attaccare.