Corsi per alimentaristi: cos’è, come si svolgono, cosa si studia?

corsi per alimentaristi sono dei percorsi formativi che devono essere necessariamente seguiti da alcune categorie di lavoratori, cerchiamo dunque di fare chiarezza e di capire quali sono le figure professionali che non possono fare a meno di tale formazione. Leggete l’articolo gentilmente concesso da haccp roma.

Cosa sono i corsi per alimentaristi?

Quelli che sono genericamente definiti come corsi per alimentaristi sono i corsi HACCP, acronimo di Hazard Analysis and Critical Control Points.
Questi corsi si rivolgono a tutti i lavoratori delle aziende che operano nel settore alimentare, da intendersi non solo alle aziende che producono o lavorano alimenti, ma anche a quelle che si occupano semplicemente di servirli ai loro clienti.

Diverse tipologie di attività, dunque, devono accertarsi che i loro lavoratori abbiano seguito dei corsi HACCP, dall’industria alimentare fino al ristorante.

La legge stabilisce appunto l’obbligatorietà di questi corsi, sia per quanto riguarda i lavoratori titolari dell’attività che i lavoratori dipendenti.
Le aziende che non rispettano tale disposizione vanno incontro a serie sanzioni, ma al di là di questo è assolutamente opportuno che i lavoratori seguano questi corsi affinché possano operare con la dovuta professionalità.

I corsi HACCP infatti forniscono un quadro di tutti i principali rischi di contaminazione degli alimenti, di conseguenza formano gli allievi affinché possano seguire tutte le procedure necessarie per scongiurarli

Corsi HACCP: le diverse tipologie

I corsi HACCP possono presentare peculiarità disparate: la loro lunghezza e i loro contenuti dipendono infatti da diversi aspetti, ovvero ad esempio dal tipo di azienda in cui operano gli allievi e dal tipo di mansione svolta dai medesimi.
Bisogna distinguere anche i corsi HACCP propriamente intesi dai corsi HACCP di aggiornamento: questi percorsi formativi richiedono infatti un aggiornamento periodico che si concretizza in un corso di breve durata.

Vedi anche  LOTTA ALLE INFEZIONI OSPEDALIERE

Il lavoratore che consegue un attestato HACCP portando a termine con successo la frequenza di un corso ha dunque modo di operare nel settore alimentare nel rispetto delle normative vigenti, dopo un determinato numero di anni come detto è tuttavia necessario seguire il relativo corso HACCP di aggiornamento.
Il preciso lasso di tempo entro cui deve essere seguito l’aggiornamento è stabilito a livello regionale, dunque non è univoco su tutto il territorio nazionale.

Corsi HACCP in classe e online

La sicurezza alimentare è dunque l’argomento di studio principale dei corsi per alimentaristi, e viene declinato in molteplici diversi aspetti dal punto di vista pratico.
Una distinzione molto interessante che può essere effettuata per quel che riguarda i corsi HACCP è quella tra i corsi tradizionali e quelli online, cerchiamo dunque di capire cosa distingue questi due percorsi formativi.

Va anzitutto sottolineato che dal punto di vista della validità legale dell’attestato finale non vi è nessuna differenza tra corsi tradizionali e corsi online: entrambi infatti consentono all’allievo di poter operare nel settore alimentare nel pieno rispetto delle normative vigenti.
I corsi tradizionali sono quelli che si svolgono in aula, quindi i classici corsi che prevedono delle lezioni frontali, i corsi online invece si svolgono completamente tramite Internet.

I corsi HACCP online stanno diffondendosi sempre più, e la cosa non stupisce, alla luce della loro grande comodità: poter seguire un corso da remoto significa poter fare a meno di spostarsi, quindi di spendere tempo e denaro in trasporti, allo stesso tempo inoltre tali percorsi formativi assicurano all’allievo una grande flessibilità, dunque si possono conciliare facilmente con le più disparate esigenze professionali e personali.

Vedi anche  STRUTTURA DEL SISTEMA

Scegliere solo enti formativi accreditati

Non vi è nessuna ragione per cui temere che i corsi HACCP online possano essere meno approfonditi rispetto a quelli tradizionali; in tutti i casi ovviamente è fondamentale rivolgersi a un ente formativo accreditato, quindi a un’azienda che possa rilasciare degli attestati HACCP che abbiano piena validità su tutto il territorio nazionale.
Se si è interessati a dei corsi per alimentaristi a Roma si può far riferimento a 626 Advice Srl, azienda che vanta una grande esperienza in questo settore e che è in grado di affiancare i suoi clienti in modo assolutamente totale per quel che riguarda la sicurezza HACCP a Roma.

626 Advice Srl non si limita ad erogare dei corsi HACCP, ma fornisce anche delle consulenze di altro tipo, come ad esempio quelle relative alla produzione del cosiddetto Manuale HACCP, un documento che deve necessariamente essere prodotto dalle aziende operanti nel settore alimentare e che richiede appunto la competenza di un tecnico specializzato.