Le blatte (o scarafaggi) appartengono all’ordine dei blattoidei e alla famiglia delle blattidae. In Italia le specie più diffuse sono: 

 

 

  • blatta orientalis;
  • blatta germanica;
  • periplaneta americana;
  • supella longipalpa.

    La “blatta orientalis” è la più grande e tende a rimanere nel pavimento, si trova nei seminterrati e nelle condutture sotterranee. Si arrampica solo su superfici ruvide.

    La “blatta germanica” preferisce ambienti umidi e alte temperature e cibo facilmente disponibile. Si trova per lo più nelle cucine, nelle lavanderie, appartamenti e industrie alimentari. Ha la capacità di arrampicarsi sulle pareti lisce e verticali, grazie a delle particolari strutture presenti nelle zampe.

    La “periplaneta americana” preferisce zone buie e umide, attorno a tubi dei bagni, scarichi di fognature e luoghi dove si conservano derrate alimentari. E’ più frequente nel meridione d’Italia specie nelle città portuali. E’ ghiotta di liquidi fermentati.

    La “supella longipalpa” si trova in temperature abbastanza alte e con poca umidità. Può essere presente a medie altezze, dietro scaffali, mensole, quadri, elettrodomestici ecc. Tutte queste blatte possono essere portatrici di malattie poiché passano da ambienti molto inquinati a ambienti di vita normale. Sono dunque necessari degli interventi di disinfestazione per eliminare la loro presenza, dannosa per la salute dell’uomo. Le nostre tecniche di intervento sono:

  • Ispezione: serve ad individuare i nascondigli e le sorgenti di cibo e acqua. Individuare le cause di propagazione e mantenimento dell’infestazione; individuare l’entità dell’infestazione (monitoraggio) .
  • Monitoraggio: con questa tecnica si posizionano delle trappole collanti nei luoghi frequentati dalle blatte. Verrà poi ispezionato periodicamente. Ciò serve ad individuare la specie di blatta, il grado di infestazione e i locali da disinfestare.
  • Intervento: Gli interventi di disinfestazioni saranno condotti con attrezzature e prodotti che non dovranno costituire fonte di pericolo (ad esempio utilizzando pompe manuali a bassa pressione). Ogni intervento sarà preceduto da un’ispezione dei locali ove si deve intervenire per accertare l’assenza di alimenti esposti o stoviglie in genere.

    Tra le metodiche per la lotta contro le blatte, adottiamo il trattamento delle superfici di probabile transito con prodotti in grado di persistere per un discreto periodo di tempo. In questo caso l’insetto si avvelena camminando sulle superfici trattati. Se si tratta di blatte orientalis, l’insetticida dovrà essere applicato anche negli scarichi, negli scoli e raccordi fognari dello stabile. I formulati insetticidi ottenuti con la tecnica della microincapsulazione solitamente sono in grado di esprimere elevati livelli di azione residua nel tempo. Trattamento delle fessure, crepe, o di tutte quelle piccole parti in cui si ritiene possano essere rifugi di blatte, tramite idonee attrezzature. In questo caso sono spesso utilizzati biocidi ad effetto “snidante” ovvero in grado di provocare una rapida fuga da parte delle blatte che escono allo scoperto per allontanarsi dall’area dove percepiscono la presenza dell’insetticida. Trattamento mediante applicazione di formulati insetticidi composti da una esca alimentare e da un insetticida persistente, attivo per ingestione. Sicuramente con questo trattamento entra in gioco la buona capacità dell’operatore nel collocare l’esca avvelenata. Qualora l’infestazione fosse particolarmente elevata, è consigliabile intervenire prima attraverso i metodi tradizionali e ridurre quindi la presenza delle blatte.

    Derattizzazione topi ratti (topi domestici, ratti bruno, ratti comuni)

    • derattizzazione con lotta chimica a topi e ratti attraverso emorragici ed anticoagulanti
    • lotta ecologica a topi e ratti con cartoncini collanti e trappole a cattura multipla
    • postazioni con esche studiate sia per applicazione interne che esterne (erogatori di esca rodenticida, dispenser)

    Disinfestazione tarli

      • la disinfestazione dai tarli avviene ponendo le merci da fumigare nella "Bubble"(bolla) dove manufatti possono essere conservati in quarantena

      Disinfestazione Blatte o Deblattizzazione

        • la lotta alle blatte (scarafaggi) in uffici, scuole, bagni, scantinati, magazzini attraverso spruzzatori nebulizzatori termonebulizzatori professionali con insetticida liquido

        Disinfestazione mosche

          • la disinfestazione avviene con lotta larvicida o adulticida alle mosche attraverso insetticida liquido concentrato emulsionabile

          Disinfestazione zanzare

          • lotta larvicida con larvozanzaricida biologico
          • lotta adulticida alle zanzare con insetticida liquido concentrato emulsionabile

          Disinfestazione termiti

            • attraverso stazioni sigillate contenenti esche che agiscono sulla muta degli insetti risultando letale per le termiti ma innocuo per l’uomo e per gli animali domestici

            Disinfestazione formiche

              • la disinfestazione delle formiche avviene usando insetticida concentrato in luoghi come depositi di rifiuti, discariche, alberghi, scuole, negozi, ospedali, abitazioni…

              Disinfestazione da piccioni, passeri, gabbiani, storni (allontanamento volatili con dissuasori)

              • attraverso dissuasori a spilli o un binario elettrificato con una centralina a energia solare o da collegare alla rete elettrica per proteggere cornicioni, davanzali, parapetti, capitelli e altre sporgenze orizontali