Carpinella

Carpinella

La Carpinella è un piccolo albero, alto sino a 5 (15) m, o arbusto, in ogni parte più ridotto del Carpino bianco, a corteccia rossastra.

Foglie brevemente picciolate (5-10 mm), ovate o ellittiche (2-4 [6] x 1,5-3 cm), cuneate o rotondate alla base, doppiamente seghettate ai margini, acute, glabre di sopra, sparsamente pubescenti di sotto.

Carpinella

Amenti maschili brevi (2-3 cm), sessili e penduli, infruttescenza pure breve (3-5 cm), acheni tomentosi all’apice, protetti da una brattea triangolare-ovata irregolarmente dentata ai margini ma non lobata.
Fiorisce da marzo a maggio.

La Carpinella è specie propria dell’Europa sud-orientale, il cui areale si estende dall’Italia sino al la Crimea, al Caucaso e all’Asia minore; in Italia vive nelle regioni centro-meridionali del versante tirrenico, dalla Toscana alla Sicilia, e del versante adriatico e risale al nord sino al Friuli e all’Istria.

Specie di temperamento xerofilo e molto frugale, la Carpinella predilige i terreni calcarei e di bassa quota; ha notevoli capacità di emettere polloni e per queste sue caratteristiche è raccomandabile nei rimboschimenti dell’area mediterranea perché meglio adattabile del Carpino bianco nei terreni degradati e più resistente ai danni da incendio. Si governa a ceduo.

In considerazione delle sue modeste dimensioni, si utilizza quasi esclusivamente come combustibile.