GLI ACARI SIMILI A RAGNI

Voi avete visto delle piccole creature che si muovono u alcune delle vostre piante. Un’ispezione più ravvicinata mostra delle piccole ragnatele e delle piccolissime macchie luminose sopra alcune delle foglie. Si è certi che alcuni giorni fa queste non c’erano – sembra un attacco di acari.

PIÙ ACARI RENDONO UNA TALE SUPPOSIZIONE ESATTA

Contro un’infestazione particolarmente brutta di acari simili a ragni, si vorrebbe mettere in libertà un predatore contro gli acari disponibile in commercio. Questo può essere un metodo molto utile per il controllo perché questi acari si nutrono soltanto di altri acari – loro non mangiano piante. Se il loro cibo – questo genere di acari – non comincia a scarseggiare, loro semplicemente moriranno di fame oppure si sposteranno da un’altra parte.

Molta gente si chiede perché loro subiscono un’epidemia di acari simili a ragni soltanto dopo che hanno spruzzato dei pesticidi sulle loro piante. La ricerca su questo genere di acari ha dimostrato che quando sono esposti ad alcuni pesticidi (carbammile e parathion), loro si riprodurranno in maniera molto più veloce di quanto non avviene normalmente.

Se si vive in una zona arida, è importante spruzzare dell’acqua sui sentieri intorno agli alberi ed ai giardini in modo da tenere bassa la polvere. Gli acari ragno, come altri generi di acari, amano le aree aride e polverose, così è sufficiente tenere umida la zona in modo da tenerle lontane.

Una semplice spruzzata di acqua con un tubo può scacciare gli acari dalle piante che li ospitano e ridurre la popolazione. Basta essere sicuri di distruggere la parte sottostante delle foglie, allo stesso modo. Se la quantità di acqua non riduce abbastanza la popolazione di acari, alcuni dei nuovi insetticidi presenti sul mercato vanno bene nel controllo di questi acari. Leggere l’etichetta e seguire attentamente le istruzioni perché alcuni di essi possono bruciare le piante. Se l’annaffiamento comune (in contrapposizione al terreno oppure alle gocce di acqua dovute all’innaffiamento) è possibile nel proprio giardino, ciò aiuterà a tenere bassa la popolazione di acari. Questo sistema è usato con successo per controllare gli acari sopra l’uva, ad ovest.

Vedi anche  TORTRICE

Nel momento in cui questo genere di parassiti diventa un problema sulle piante presenti dentro casa, un metodo efficace è quello di strofinare un tampone di cotone immerso dentro una quantità di acqua ed alcool della stessa misura sopra la pianta. Se l’infestazione è mediocre, di solito questo è tutto ciò che è necessario per controllare le bestie. Risciacquare bene la pianta dopo il trattamento in modo da non farla bruciare.

LA VITA DEGLI ACARI

Gli acari sono molti piccoli (circa 1/50 di pollice) ed alcune volte sono completamente invisibili ad un primo controllo. Molte persone si accorgono del danno provocato dagli acari prima di accorgersi degli acari stessi. Di solito, quando il danno provocato dagli acari raggiunge un livello che si può notare, si sta parlando di un’invasione di milioni di acari.

Gli acari appartengono allo stesso ordine di artropodi delle zecche (Acari) e non sono degli insetti. Gli acari simili ai ragni sono in relazione ad altri acari nocivi come quelli rossi, le larve diffuse nel periodo del raccolto (conosciute anche come pulci penetranti oppure cimici rosse), ed acari dell’acqua. Tutti gli acari hanno otto zampe invece di sei presenti negli insetti comuni.

Gli acari simili a ragni generalmente hanno un colore giallo pallido oppure verde. Allo stesso modo delle api, molti acari simili a ragni sono capaci di determinare il sesso della loro progenie. Un uovo non fertilizzato diventerà maschio, mentre un altro fertilizzato diventerà femmina.

Gli acari ondeggiano in relazione al cambiamento del tempo. Quando il tempo è caldo e secco, gli acari si moltiplicheranno rapidamente, di solito attraversando dieci o più generazione in una sola estate. Il freddo e l’umidità ridurranno drasticamente il numero di acari.

Vedi anche  Grilli