La rottura di uno spigolo
a causa di un urto è un fenomeno abbastanza frequente. Se si tratta di piccole lesioni si può intervenire semplicemente con l’utilizzo di uno stucco da muro da applicare con una piccola cazzuolina. Per rotture di maggiori dimensioni bisogna ricostruire la parte lavorando in due tempi successivi, utilizzando una malta ricca di cemento.

Se si tratta di un danno consistente sarà opportuno allargare la superficie danneggiata impiegando uno scalpello, così da eliminare le parti sbrecciate e raggiungere le parti solide sotto l’intonaco.

A quel punto, utilizzando dei chiodini d’acciaio, sarà conveniente fissare lungo una parete un listello piatto di legno che segua perfettamente lo spigolo.

Si potrà poi preparare una malta di cemento o di calce idraulica, utilizzando preferibilmente un po’ meno sabbia del normale, così da poter contare su un impasto piuttosto grasso. Quindi, usando una cazzuola, si potrà applicare la malta sullo spigolo dalla parte dove non è stato predisposto il listello.

Poi, servendosi di una corta staggia (può essere semplicemente un listello di legno), si dovrà passare rasente alla parete, procedendo dal basso verso l’alto e poggiando sul listello, così da ridare forma allo spigolo ed eliminare l’eccesso di malta.

Lasciare riposare per alcune ore la parte sistemata, sino a quando la riparazione abbia fatto una prima presa o, ancora meglio, lasciar trascorrere un paio di giorni. A quel punto si potrà eliminare delicatamente il listello e applicarlo dall’altra parte dello spigolo.

Ripetere le operazioni eseguite in precedenza, completando con una passata di frattazzo che consenta di spianare accuratamente il cemento, così da ottenere la perfetta ricostruzione dello spigolo.

Dopo aver eliminato il listello, sarà opportuno bagnare generosamente il rappezzo nel corso della fase di indurimento.

Per concludere, lisciare la superficie con carta a vetro avvolta su un’apposita tavoletta. Infine tinteggiare lo spigolo ricostruito.