I vermi

VERME MILITARE

Segni di riconoscimento:
Questo è un bruco lungo 2 pollici, di colore verde con strisce giallo-arancione lungo il proprio dorso. È un tipo di larva dei coleotteri appartenente al genere Agriotes e solitamente si ciba vicino al terreno, generalmente sopra i fusti delle piante. Depongono le proprie uova sopra le foglie e le loro larve mangiano i fii d’erba. Tendono a spostarsi in massa come un esercito, ed invaderanno il proprio giardino con estremo pregiudizio. Si nutriranno durante la notte e si nascondono nel corso della giornata. Le femmine possono deporre fino a 300 uova.

SPRUZZARE CONTRO DI ESSI IN MODO D’INTRAPPOLARLI
Preparare una miscela composta da una soluzione di sapone con ¼ di tazza di limetta e poi spruzzare contro i bruchi. Se li si vuole intrappolare usare una trappola al ferormone disponibile in commercio. Anche i nematodi Nc e Bt funzionano bene.

Per sbarazzarsi dei vermi militari, basta togliere i semi dai papaveri spinosi e polverizzarli. Usare la polvere da cospargere sopra le piante dove è presente questo problema. Questo è un eccellente sistema per il controllo.

IL VERME CON L’IMPERMEABILE

Segni di riconoscimento:
Questi sono dei veri insetti nocivi che si nascondono dentro una foglia arrotolata e cominciano a mangiare dall’interno verso l’esterno. È molto difficile trovare questo verme all’interno delle loro borse fusiformi. Hanno un colore tendente al bruno e sigillano l’impermeabile in cui vivono, con la bava. Trascineranno la loro borsa verso diverse ubicazioni e rimarranno nascoste, mentre mangiano. Un grosso numero di vermi con l’impermeabile può sfrondare ed uccidere un albero in breve tempo. Depongo le proprie uova nei mesi invernali e si schiudono all’inizio della primavera. La maggior parte di questo tipo di vermi si trova lungo la costa orientale.

Se si ha una brutta infestazione, il miglior metodo per eliminare il problema è quello di spruzzare il Bt sopra tute le foglie. Se al contrario l’infestazione è leggera, basta raccogliere con le mani i piccoli diavoli.

Lo spray a base di sapone e limetta funziona bene. Basta miscelare insieme ¼ di tazza di limetta con 4 gocce di sapone liquido all’interno di 1 gallone di acqua. Se si preferisce è possibile usare il succo d’aglio e cipolla oppure una salsa al peperoncino al posto della limetta.

LARVE DI TIGNOLA DELLA FARINA

Queste piccole creature si trovano nella propria farina o dentro altri grani e possono sopravvivere a tutte le condizioni climatiche, da quelle più secche a quelle più umide. Adorano le zone con poca igiene, in particolare se i grani o la farina sono caduti in terra. I negozi di animali domestici vendono questo tipo di larve alle persone che devono dare da mangiare ai propri animali come le tartarughe, i pesci e gli uccelli.

Le larve di tignola della farina eviteranno i prodotti a base di frumento (i maccheroni, gli spaghetti, ecc.) e se si conserva una trancia di gomma da masticare ancora impacchettata al gusto di menta nelle vicinanze, oppure dentro i prodotti. Alle cimici non piace la gomma da masticare al gusto di menta, ma adorano il succo di frutta.

I NEMATODI

Segni di riconoscimento:
Questi piccoli vermi hanno una dimensione inferiore a 1/125 di pollice e c’è bisogno di un microscopio per vederli. Hanno le estremità più sottili e la loro quantità di uova assomiglia a piccole zollette perlate.

Informazioni generali:
Questi vermi rotondi sono i parenti cattivi dei nematodi Nc buoni e possono indebolire le piante facendole prima ingiallire e poi cadere. Il nematode piovanello maggiore della radice scortica e fa gonfiare le radici delle piante. Depongono le proprie uova vicino alle radici cosicché i piccoli non devono allontanarsi molto per cercare il cibo e possono vivere per tutta la loro esistenza sotto terra. Possono danneggiare 2000 diversi tipi di piante, tra cui sono comprese quasi tutti i vegetali. Si possono trovare dappertutto negli Stati Uniti, ma amano il terreno comune.

I nematodi preferiscono il terreno che scarseggia di materia organica. Usando una pacciamatura che è ricca di sostanze organiche, non si dovrebbero avere problemi con i nematodi. Esistono più di 500000 razze diverse di questo verme vanno da una dimensione microscopica ad una di 20 piedi più grande che si trova nelle balene.

Esistono dei nematodi benefici, che distruggono le uova di altre cimici allo stesso modo dei nematodi cattivi. Se ci sono i nematodi cattivi e ci si vuole sbarazzare di essi, basta fare crescere l’erba limone nelle aree dove si vuole ridurre o eliminare la loro popolazione. Questo è uno dei sistemi di controllo più efficaci.

Se fa caldo, ci si può sbarazzare dei nematodi infestanti facendo ad essi un bagno di vapore. Assicurarsi che non ci siano probabilità che cominci a piovere e preparare il terreno per la coltura, prima di tutto. Irrigare completamente l’area fino a quando la terra non sia satura, dopodichè coprire il terreno con un robusto foglio di plastica chiaro. Vincolare il foglio di plastica al terreno su tutti i lati. Nel caso la temperatura sia alta, si farà arrivare quella del terreno fino a circa 140°F uccidendo i nematodi. Ci vorranno circa cinque settimane per realizzare questo processo. Si elimineranno anche molti altri insetti infestanti come anche i semi della gramigna.

Esistono delle varietà di tagete che quando è piantato in una zona di porto i nematodi si sbarazzano di essi. Il tagete della Cina rilascia una sostanza chimica dalle proprie radici che può uccidere i nematodi. Dopo che il tagete ha terminato di fiorire polverizzarlo nel terreno oppure aggiungerlo al proprio composto. Altre che respingono i nematodi sono la senape, il crescione, il navone a polpa gialla ed i ravanelli.

La prossima volta che si cucineranno gli asparagi, conservare l’acqua della cottura. L’acqua conterrà una sostanza chimica che ucciderà i nematodi. Versare o spruzzare l’acqua della cottura nell’area infestata. Altre piante respingeranno i nematodi e tra queste ci sono l’aglio, la calendula, la salvia, le dalie ed i fagiolini.

Se si può avere qualche alga marina, metterla sul terreno o aggiungerla al proprio composto in modo da ottenere un ottimo killer contro i nematodi.

Se si prepara una soluzione d’olio di mais mescolato con acqua e poi si spruzza vicino alle radici si elimineranno i nematodi. Per facilitare la miscela d’olio e acqua aggiungere due fiale di lecitina alla miscela.

Se si usa un fertilizzante composto per il 70% da un’emulsione di pesce e per il 30% di estratto di iucca (Pent-A-Vate™) i nematodi abbandoneranno le piante.

Se s’inonda una zona dove è presente un serio problema con i nematodi, dovrà rimanere sott’acqua per due anni in modo da sbarazzarsi del parassita e tutti gli ammassi di uova.

IL NEMATODE CHE PROVOCA DEI BUCHI ALLE RADICI

Questo non è il nematode Nc buono. Questo prospera sopra le piante contagiate provocando un imputridimento della cellula e formando l’escoriazione della radice. Rilascerà delle tossine e dei batteri mentre si nutre sopra le radici della pianta. Le escoriazioni sono estese, di forma rotonda e presenti sopra le radici. Le escoriazioni si apriranno facendo imputridire il tessuto della pianta. Le piante appassiranno bloccandone lo sviluppo.

I nematodi che amano i buchi alle radici non si avvicineranno ad un giardino oppure alle piante dentro un’area dove ci sono i garofani della Cina Tagetes patula. Se si piantano all’interno di tutta un’area questo tipo di garofani per una stagione ed in seguito si ara sotto di essi non si rivedranno mai più questo genere di nematodi distruttivi. I garofani della Cina, in effetti, rilasciano una tossina che è molto velenosa verso i nematodi.

IL VERME DELL’ALIMENTO IN SALAMOIA ANCHE NOTO COME VERME DEL MELONE

Le tignole depongono le proprie uova sulle parti sottostanti delle foglie sopra i cetrioli, i meloni, le piante di zucca ed i frutti appartenenti alla famiglia delle Cucurbitacee. Questi ultimi sono i loro frutti preferiti se sono disponibili e si nutriranno sopra i fiori e le gemme fogliari. I bruchi si nutriranno di vegetali, ma un grosso numero tende a trovare della frutta creando dei buchi all’interno. Il verme del melone si trova di solito unicamente ad est delle Montagne Rocciose e si riescono a trovare nello stato di New York. Quella sud è la zona dove sono state scoperte le peggiori infestazioni, soprattutto in Florida ed in Texas.

Se si piantano delle erbe dall’odore pesante all’interno del proprio giardino, si terranno lontani questi insetti infestanti. Ad esse non piacciono le piante di cipolla ed aglio.

I MILLEPIEDI (ELATERIDI)

Segni di riconoscimento:
Gli adulti sono chiamati “elateridi”, che è il nome dato loro da quando si sono raddrizzati dopo essere stati creati. Deriva dal fatto che strusciano per terra provocando un suono simile ad un “click.” Le larve sono dei vermi molto sottili che possiedono una pelle ruvida e tre paia di zampe vicine alla loro testa. Hanno un colore che va dal giallo ad un rosa scuro e possono arrivare ad una lunghezza di un pollice e mezzo. Depongono le uova nel terreno e vivono per 3-4 anni.

Informazioni generali:
Questo elateride ha acquisito il proprio nome da quando è stato raddrizzato e sistemato in modo da camminare sul proprio dorso. Adora nutrirsi di cereali, piselli, tuberi di patate, patata americana, carote e navone a polpa gialla. Adora anche masticare rumorosamente sopra e radici del cavolo, delle cipolle, delle angurie, del cetriolo e dei pomodori.

Per intrappolare i millepiedi si avrà bisogno di alcuni bastoncini di legno per gli spiedini, delle carote e delle mele. Tagliare la mela e la carota in piccoli pezzi e metterne uno attraverso lo spiedino. Seppellire il cibo lasciando lo spiedino dove è possibile vederlo. I millepiedi mangeranno la frutta o la verdura perché è un pasto semplice e poi si può spostare lo spiedino e distruggerli molto facilmente. Essi adorano anche le patate e possono essere usate per intrappolarli altrettanto bene sistemando solo dei pezzi di patata e possono essere usati per sistemare questi pezzi di patata nel terreno e dissotterrandoli entro pochi giorni.

Se si usano i nematodi Nc all’incirca due mesi prima di cominciare a piantare, si dovrebbe eliminare il problema. Questo è uno dei metodi di controllo migliori.

Ai millepiedi non piace gironzolare intorno al grano saraceno o alla senape bianca. Se sono piantati intorno alle essenze arboree che a loro piacciono rimarranno molto lontani. Le piante naturali usate come repellente funzionano molto bene contro un discreto numero d’insetti.