Derattizzazione costo: qual è il prezzo per eliminare i topi

Importanza di un’accurata derattizzazione

Alla luce dei fastidi e dei danni, anche di elevata entità, che possono provocare i topi, in caso di infestazione bisogna intervenire subito con un piano di derattizzazione adeguato, rivolgendosi ad un’impresa seria e professionale, capace di richiedere un costo per la derattizzazione veramente competitivo.

Perché l’intervento sia efficace occorre personale specializzato e competente che impieghi le strategie più indicate in base alla specie di topi da allontanare. Infatti solo in Italia si conoscono circa 30 specie diverse, fra queste le più comuni sono:

  • il Rattus Rattus o Ratto dei tetti;
  • il Rattus Norvegicus o Ratto di fogna;
  • il Mus Musculus o Topo domestico;
  • l‘Apodemus Sylvaticus o topolino di campagna.

Tra le diverse specie di topi esistono differenze di abitudini alimentari e di comportamento che solo personale esperto può conoscere, e che quindi può intervenire con strategie mirate per la tipologia dell’infestante. Queindi, nell’effettuare il trattamento di derattizzazione costo e tempistiche possono variare: la facilità di accesso agli ambienti, il grado di infestazione e la dimensione dei locali sono i principali fattore che andranno ad incidere sul prezzo.

Derattizzazione costo

derattizzazione prezziSpesso per liberarsi dai topi si interviene con un metodo fai da te, ad esempio posizionando porzioni di topicida in punti ritenuti strategici. Una derattizzazione di questo tipo ha un costo piuttosto basso, bastano circa 7\8 euro per l’acquisto di una confezione di ratticida.

Questo metodo casalingo presenta però diversi inconvenienti, infatti spesso i topi mostrano assuefazione al veleno, che così risulta inefficace. Ma, anche se lo ingerissero, si presenterebbe l’ingrato compito di cercare ed eliminare la carcassa, che magari rimane nascosta in un luogo non accessibile infettando ulteriormente l’ambiente, oltre a rilasciare cattivo odore.

Vedi anche  COCCINIGLIE

Se nell’area interessata vivono bambini, animali domestici o se trattasi di luoghi aperti al pubblico come bar e ristoranti, posizionare del veleno risulta molto rischioso. Se poi l’invasione è di portata notevole è impensabile sperare di liberarsi di tutta la colonia senza consultare degli esperti.

Intervento professionale derattizzazione costo

Per intervenire in modo sicuro e duraturo si consiglia di rivolgersi ad una ditta specializzata che, dopo un primo sopralluogo, sarà in grado di presentare un preventivo di spesa.

I prezzi della derattizzazione variano in base a diversi fattori, tra cui le dimensioni dell’immobile da trattare, in genere a partire da 100 euro vengono garantiti almeno due interventi per la disinfestazione di un’abitazione.

Costo derattizzazione condominio

Per la derattizzazione di condomini, che in alcune città è obbligatoria per ordinanza del sindaco, il costo della derattizzazione può variare dalle 400 ai 1000 euro, in base al numero di interventi richiesti, da dividere fra tutti i condomini, quindi con una spesa accessibile per ogni proprietario.

I prezzi naturalmente aumentano anche in base all’entità dell’invasione quindi del numero di interventi, da effettuare a breve distanza di tempo, necessari per eliminare l’intera colonia.
Sul costo di una derattizzazione professionale influisce anche il tipo di trattamento impiegato: trappole a scatto, rodenticidi, repellenti naturali, barriere ad ultrasuoni, la cui scelta dipende dalle circostanze.

Il topo: un ospite indesiderato

derattizzazione costoLa vista di un topo in casa suscita reazioni di paura e ribrezzo che in alcuni casi si possono trasformare in crisi di panico.
Tuttavia questa circostanza non è molto frequente in quanto i topi hanno soprattutto abitudini notturne, si muovono meglio nella penombra e sono piuttosto infastiditi dalla luce.
In genere la presenza di questi ospiti indesiderati è rivelata da alcuni segnali sospetti, come ad esempio gli escrementi che depositano al loro passaggio. Seppure con le dovute differenze dovute alla specie di appartenenza, le feci dei topi sono riconoscibili perché richiamano nella forma quella di un chicco di riso e sono di colore scuro, se l’infestazione è importante si sentirà anche un fastidioso odore di urina.

Vedi anche  Parassiti vertebrati

Altre tracce riconducibili alla presenza di topi sono le impronte delle zampe e della coda lasciate sulle superfici impolverate, meno accessibili per le pulizie, o le macchie scure e untuose prodotte sui mobili e sugli oggetti contro cui strofinano il corpo, ma anche i rumori notturni e i graffi su mobili e porte di legno sono segnali abbastanza chiari di un’intrusione da roditori. Questi, inoltre, per mantenere i denti aguzzi, rosicchiano di tutto: carta, stoffa, plastica, gomma, col rischio di provocare seri guai come un corto circuito se attaccano i fili e gli impianti elettrici, fughe di gas, danni agli elettrodomestici.

Senza contare la perdita economica quando invadono la dispensa rosicchiando anche le confezioni degli alimenti!

Ai danni materiali provocati dai topi si aggiungono quelli ben più gravi di ordine igienico-sanitario, infatti questi piccoli mammiferi rappresentano un vero e proprio pericolo per la salute degli uomini, degli animali domestici e degli allevamenti, in quanto sono vettori di gravi malattie che trasmettono attraverso le feci, come ad esempio la Salmonella, la Leptospirosi, il Colera e, se si pensa che un solo individuo in un anno deposita circa 18000 mila escrementi, si intuisce immediatamente la portata del rischio di contrarre una di queste malattie, in caso di infestazione.

Inoltre, il manto dei topi, che vivono in ambienti sporchi (discariche, spazzatura, fogne), offre rifugio a diversi parassiti come zecche e pulci, man mano che i topi perdono il pelo (e ogni anno rinnovano completamente il manto due volte), liberano nell’ambiente anche questi parassiti, che possono trasmettere agenti patogeni responsabili della peste e di numerosi infezioni gastro intestinali.