Le morse vengono utilizzate in molteplici lavorazioni nell’ambito della falegnameria e sul mercato se ne trovano molti modelli. Sono attrezzi molto versatili, indispensabili per tenere in posizione due tavole incollate, fissare al banco gli utensili, fermare i pezzi in lavorazione durante il taglio, l’inchiodatura, la foratura…

Sergenti e serragiunti

Sono impiegati soprattutto per gli incollaggi, ma risolvono un’infinità di problemi: assemblano oggetti o mobili, bloccano riferimenti provvisori al banco, ai pezzi o alle macchine. In commercio si trovano sergenti con lunghezze che variano da 6 cm a un paio di metri. Normalmente le ganasce sono rivestite in PVC, per non rovinare il legno nel punto di contatto con la morsa.

Morsetti per cornici

Ideali per giunzioni ad angolo retto, per l’incollaggio di cornici e telai. Sono di aiuto anche nel fissaggio di un ripiano all’interno di un mobile.

Morse a serraggio rapido

Le versioni di questo tipo di morsa sono numerose ma tutte si adattano al pezzo in lavorazione
e si applicano in pochi secondi.
Per la loro praticità e robustezza sono strumenti di grande utilità per i supporti del trapano e sui banchi di lavoro. La leva, munita di eccentrico, consente un bloccaggio rapido delle ganasce e una regolazione ottimale della pressione.

Morsetti a “C”

Sono di piccole dimensioni (da 5 a 10 cm) e particolarmente indicati per trattenere i pezzi in lavorazione. Esistono modelli in cui
la profondità della bocca è circa il doppio di quella dei
morsetti standard. Il loro serraggio è più robusto di quello ottenuto con i sergenti, ma il legno deve essere protetto con materiale morbido, perché la rondella metallica rovina le superfici.

Morsetti per spinatura

Permettono di eseguire, con assoluta precisione, una giunzione con spine, senza bisogno di complicate misurazioni. Il morsetto blocca i due pezzi da unire indicando dove eseguire i fori perché si corrispondano esattamente.

Suqerlab

È un morsetto universale multiplo, composto da un profilato con tre canali di scorrimento, due ganasce indipendenti da un lato e una ganascia singola dall’altro. Il bloccaggio rapido consente tre gradi di tensione, sia in senso verticale sia orizzontale. La regolazione dell’ampiezza si ottiene spostando le morse lungo l’asta di sostegno.

Morsetti a cinghia

Vengono utilizzati per il serraggio di telai, cassetti e cornici a forma poligonale.
La cinghia in nylon, larga 25 mm e particolarmente robusta, viene serrata da un meccanismo a nottolino. Il morsetto è regolabile per avvolgere ogni tipo di perimetro e si adatta agli oggetti. Le ganasce, in materiale plastico per non danneggiare gli spigoli, sono mobili lungo la circonferenza del nastro avvolgente.

Morsetti per spinatura

Particolari lavorazioni richiedono ganasce appropriate alla forma o al materiale del pezzo da trattenere. È possibile realizzare accessori per una morsa tradizionale servendosi di due guarnizioni rigide in PVC o due pezzi d’acciaio sottile rivestiti di gomma o feltro.

Morsa da banco

Sono disponibili in numerose versioni, tutte robuste e pesanti. L’apertura delle ganasce è sufficiente a bloccare traversi e assi di notevole spessore. In alcuni modelli orientabili la morsa ruota di 360° senza che la base si muova.

Cavallotto

Si tratta di un chiodo a”U” in acciaio lungo da 25 a 75 mm. Viene piantato in testa per bloccare gli attacchi.