Manutenzione depuratori

Il trattamento depuratori può riferirsi di solito a due tipi di depurazione: i depuratori industriali e i depuratori detti “domestici” dove il termine “domestico”, comprende anche depuratori di media dimensione. Ricordiamoci sempre che, dalla qualità dell’acqua dipende la nostra salute e così è vero anche il contrario ossia: il corretto funzionamento degli apparecchi di depurazione è garantito a sua volta dalla qualità dell’acqua.

Proattiva invece, è una parola che illustra chiaramente tutto l’impegno e l’organizzazione che il Consorzio imprendo dedica ai suoi clienti.  La manutenzione proattiva dei depuratori significa sapere esattamente quando è il momento di cambiare un filtro o un accessorio fondamentale del depuratore senza che l’apparecchio arrivi al momento critico di rottura o malfunzionamento e, comunque, un certo tempo prima che il cliente debba alzare il telefono per far presente la situazione.

L’impresa a cui è affidata la manutenzione degli impianti di depurazione deve quindi essere estremamente competente e integrata con programmi di facility management. Disporre della tecnologia più attuale quali; le pompe di travaso,i disoleatori galleggianti che salvaguardano la riserva d’acqua  in caso di sversamenti accidentali di idrocarburi o comunque di sostanze più leggere dell’acqua, permettendo di operare per lo svuotamento delle vasche di raccolta anche solamente  a livello superficiale .

La stessa impresa deve conoscere i vari tipi di depuratori biologici e non, oltre a poter agire sulla pulizia dei pozzetti, delle griglie e soprattutto, deve provvedere allo smaltimento dei materiali solidi e liquidi, che saranno raccolti in fase d’intervento, il tutto a norma di legge ovviamente.

Una ditta così fa parte sicuramente del Consorzio imprendo, un rapporto di fiducia che s’instaura nel tempo con tutti i nostri clienti piccoli medi e grandi, senza alcuna distinzione.