Lavoro del falegname: Incollare

Esistono un’infinità di prodotti studiati per risolvere tutti i problemi di fissaggio e restauro. Con adesivi e sigillanti si realizzano incollaggi misti in modo semplice, pulito, rapido e senza particolari attrezzature.

Colle viniliche

Sono adesivi in emulsione acquosa, adatte per incollare legno, pannelli in fibra, agglomerati, laminati plastici e tutti i materiali cartacei. I vantaggi del loro utilizzo sono: il costo contenuto, la completa atossicità e la semplicità d’impiego. L’eccesso di colla può essere asportato facilmente dalla superficie perché sono prodotti solubili in acqua.

Esistono colle viniliche a impiego universale (tempo di essiccazione 4-8 ore), a presa rapida e ad alta resistenza per tutti i tipi di giunzione. Per migliorare l’unione, morsetta i pezzi. Lascia asciugare la colla in un ambiente aerato.

Adesivi a contatto

Sono impiegati per applicare rivestimenti in laminato plastico, sughero, cuoio, gomma, lastronature a pannelli di truciolare e compensato. La loro forza di adesione è eccezionale. Le superfici da unire devono essere sgrassate e asciutte. Con una spatola a denti fini stendi il mastice su entrambi i pezzi in modo uniforme. Lascia essiccare in un luogo aerato per 15-20 minuti e poi sovrapponi le superfici. Interponendo una tavoletta in modo da distribuire bene i colpi, batti con un mazzuolo per consolidare l’unione.

Adesivi cianoacrilici

Conosciuti come colle istantanee, sono trasparenti e incolori. Induriscono in pochi secondi su materiali lisci. Sono disponibili in confezioni molto piccole, da conservare in frigorifero. Ideali per riparare ceramiche, oggetti in metallo e parti plastiche. Per ottenere unioni durature, i pezzi devono combaciare perfettamente.

Sigillati

A differenza dei mastici, sono più adatti a riempire fessure e impedire infiltrazioni. Ve ne sono di acrilici (o siliconici) e di poliuretanici. Entrambi consentono un impiego immediato. Impermeabilizzano e uniformano le superfici.

Adesivi epossidici bicomponenti

Sono costituiti da due prodotti diversi (indurente e legante), che vanno miscelati prima dell’uso. Sono utilizzati per incollaggi forti su alluminio, pezzi di carrozzeria, pietra, marmo, terracotta e calcestruzzo. L’indurimento avviene in 24 ore. Leggi e rispetta le istruzioni del fabbricante.

Adesivi termofusibili

Sono apprezzati per la loro particolare rapidità di presa e d’indurimento, che evita i tempi morti durante la lavorazione. Usando l’apposita termopistola elettrica, la colla in stick si fonde e fuoriesce dalla punta dell’applicatore. Le cartucce hanno colori diversi per distinguere il tipo di applicazione a cui sono destinate. Alla fine del lavoro lascia raffreddare la pistola prima di riporla. La colla fusa ha una temperatura superiore ai 100 °C, quindi non usare le dita per asportare l’eccesso.

Colle animali

Le colle sintetiche sono state sostituite a quelle di origine animale e a base di caseina. La colla animale è la classica colla da falegname utilizzata ancora oggi per il restauro di mobili antichi. Si acquista in tavolette fabbricate con ossa, pelli e tendini, che vanno immerse in acqua tiepida per
un paio di giorni, in modo da ottenere una consistenza gelatinosa. Prima dell’uso, scalda il tutto a bagnomaria, senza far bollire la colla, e mescola per due ore. La colla a base di caseina ha una tenuta forte, ma è soggetta a putrefazione e, siccome è molto liquida, può inzuppare il legno.