LA FORFICULA AURICULARIA

Probabilmente avete notato i segni lasciati sopra i fiori e le foglie delle piante di fagiolo, le barbabietole, il granturco, la lattuga, le fragole, le dalie, o le zinnie. Dopo ulteriori ispezioni, si scopre una forficula, un insetto dall’apparenza strano con delle pinze all’estremità del proprio addome. Questi insetti amano nascondersi in posti bui, ma una volta che sono scoperti possono essere bloccati dal fare dei danni con poche e semplici strategie.

ADDIO FORFICULA

In genere i predatori naturali delle forficule (le formiche e vespe gialle) fanno un buon lavoro nel tenerle a freno. Se si notano parecchi danni, potrebbe essere saggio importare un altro predatore. La Biganicheta Spinipennis, potrebbe essere una buona alternativa.

Le trappole potrebbero essere un metodo di controllo molto efficace contro la forficula. Parecchi metodi diversi fanno affidamento sullo stesso principio. Le forficule amano nascondersi in posti secchi e bui, così sistemare dei giornali arrotolati nel proprio giardino, prima che fa buio. Buttare i giornali il giorno seguente mentre le forficule sono ancora nascoste dentro. Un pezzo da sei pollici della manichetta di un vecchio giardino, sparsi qua e là all’interno di esso o messo dentro il terreno, potrà anch’esso funzionare come una trappola eccellente. Svuotare le trappole tutte le mattine svuotandole e facendo uscire le forficule dai pezzi flessibili e farle cadere dentro un secchio riempito con acqua e sapone.

Le trappole con le esche sono anch’esse molto buone per catturar le forficule. Seppellire un piccolo barattolo pieno di terra e riempirlo in parte con della birra. Le forficule che sono attratte dalla birra cadranno dentro il barattolo ed affogheranno. Questa trappola cattura anche le lumache, così se ci sono entrambe le pestilenze, questa è la trappola utile al caso.

Si può proteggere il proprio giardino spruzzando sopra le piante una grossa quantità di repellente, fatto d’aglio e sapone, contro le forficule. (Funziona altrettanto bene, contro altri insetti indesiderati.) Star attenti a non bruciare tutte le piante nel proprio giardino, prima di fare un trattamento completo.

Le esche di acido borico funzionano altrettanto bene contro le forficule. Provare ad usare lo stesso trattamento che abbiamo raccomandato contro le formiche.

Repellente contro le forficule auricularie:  5 spicchi d’aglio; 1 tazza d’acqua; 3 gocce di sapone liquido o detergente; Passare acqua ed aglio nel frullatore fino a liquefarlo. Filtrare il miscuglio ed aggiungere 3 gocce di sapone. Aggiungere abbastanza acqua per portare il miscuglio ad un quarto. Spruzzare sopra le piante

ABITANTI DELLE SPIGHE?

Le forficule auricularie sono state trovate in ogni parte degli Stati Uniti e sono state facilmente chiazzate a causa delle loro grandi pinze. Esse sono di colore marrone e circa da ½ a ¼ di pollice di lunghezza, con un lungo addome segmentato. Loro appartengono all’ordine Dermaptera degli insetti (cosa che descrive le loro ali anteriori coriacee molto corte), di cui diciotto specie si sa che vivono negli Stati Uniti. La forficula auricularia probabilmente deve il suo nome alla gente spaventata che aveva paura del fatto che un orecchio potesse essere un posto buono dentro cui vivere per questa creatura che dimorava al buio. Persino oggi, quando noi sappiamo che le forficule non vivono dentro le orecchie, ci sono alcuni misteri che riportano che ogni anno le persone si recano di corso al pronto soccorso per togliere queste creature dalle proprie orecchie.

La forficula auricularia invernale vive in coppia. Un maschio ed una femmina passeranno insieme in letargo all’interno di celle nel terreno oppure nelle depressioni scavate sotto gli oggetti. Durante la primavera la femmina depone le proprie uova e le custodisce finché non si schiudono e lasciano la cella. Senza un’attenta pulizia delle uova da parte della femmina, molte uova si infetteranno con dei funghi e sbagliano a schiudersi. La forficula femmina è conosciuta come una delle vere “madri” del mondo degli insetti.