MOLLUSCHI

Le lumache, lumaconi e limacee: sono molluschi ermafroditi e gasteropodi ossia, molluschi che si muovono mediante lente contrazioni su un piede carnoso.

Le lumache ( limax) e lumaconi ( arion) insieme alle chiocciole ( helix), sono molluschi che possono causare gravi danni a giardini e orti in quanto si nutrono delle foglie più tenere delle piante erbacee, ma anche di uova di limaccia e rifiuti vegetali.

Di giorno vivono al riparo sotto le siepi mentre per nutrirsi, escono durante la notte. Preferiscono terreni freschi e ricchi di sostanze organiche, si spostano più facilmente in presenza di acqua. Durante l’inverno si nascondono sotto il terreno o altri ripari come tegole e ciottoli, avvolti da uno strato protettivo, detto “epifragma “ che li protegge dal freddo. La loro presenza è data da una scia colorate che lasciano al loro passaggio, mentre sulle piante lasciano delle inconfondibili rientranze sulle foglie e sugli steli.

I danni, questi molluschi possono fermare lo sviluppo delle piante, ma solo se si trovano in gran quantità possono provocare danni tali da richiedere un intervento per eliminarli.

Le piante che vengono attaccate da lumache e lumaconi sono numerosissime e possono essere sia ornamentali che orticole.

La lotta: se non in gran numero, possono essere raccolte dopo la pioggia, oppure distruggendone le uova che vengono deposte a fine primavera sotto terra avvolte in un sacchetto protettivo.

Altro metodo usato consiste nello spargere sul terreno e vicino alle piante, delle esche avvelenate a base di crusca(1 kg), metaldeide(50gr) e acqua( 100 gr).

Le limacee: per alcuni aspetti assomigliano alle lumache: sono notturne e durante il giorno si nascondono sotto anfratti e tegole, al loro passaggio lasciano una scia colorata. I danni maggiori sono favoriti dalla pioggia e a differenza delle lumache, le limacee si nutrono di bulbi, tubercoli e rizomi, mentre le limacce grigie, si nutrono delle foglie. Il loro arrivo è dato dalla presenza di terreni ricchi di sostanze organiche e da temperature caldo-umide. Le limacee depongono le uova nel terreno in autunno e si schiudono in primavera.

La lotta è la stessa che viene adottata per le lumache: muovendo il terreno più spesso per eliminare le uova, raccogliere le limacee che in genere escono dopo un acquazzone, lasciare che i naturali nemici, uccelli e talpe, si nutrano di questi parassiti.

Altri strumenti di lotta consigliati, sono perlopiù prodotti biologici.