Piante che respingono gli insetti

I nostri antenati solitamente usavano le piante compagne per un’orticoltura più efficace. Prima dell’invenzione di pesticidi chimici, l’arte di usare questo tipo di piante per confondere, allontanare, oppure attirare insetti faceva affidamento su una produzione di cibo riuscito. Molti giardinieri oggi conoscono pochissimo delle pratiche di giardinaggio che erano usate molto tempo fa, ed una parte di questa bassa conoscenza poteva essere efficace sia per il giardiniere sia per le condizioni ambientali.

I benefici di questo genere di piante diventano ovvi, quando vedi il numero d’insetti nocivi calare, ma i modi in cui le piante amiche tengono lontani gli insetti nocivi sono tanto vari quanto le piante stesse. I seguenti sono alcuni dei modi in cui questo tipo di piante protegge le verdure del tuo orto:

  • Producendo un odore che maschera o nasconde il tuo giardino da un attacco d’insetti nocivi.
  • Producendo un odore che li respinge.
  • Come pianta che costituisce una trappola ed attira gli insetti nocivi, cosicché possono essere facilmente rimossi dal proprio giardino.
  • Come terreno fertile per gli insetti benefici, il quale fornisce cibo e/o rifugio.

FIORI ORNAMENTALI E PIANTE DA GIARDINO

Molti di noi conoscono bene la qualità delle calendole come repellenti ed alcuni di noi sono persino stufi di vederle nei nostri giardini come funzionano veramente. Gli insetti benefici hanno bisogno di una costante fonte di cibo all’interno del giardino, e molte piante che producono fiori, comprese le calendole, produce molti fiori ricchi di polline e nettare per l’intera stagione in crescita. Molti altri fiori e piante da giardino sono state anch’esse scoperte per essere utili ai giardinieri, e molti sono stati menzionati in altre sezioni di questo libro. Qui c’è un elenco delle più note piante amiche che si possono provare.

  • Le carote e le cipolle adulte possono aiutare nel controllo dei nematodi distruttivi.
  • Il barbaforte che matura con le patate aiuta a respingere le blatte Colorado della patata.
  • L’erba gatta piantata vicino alla melanzana respinge le crisomelidi.
  • I pomodori o il prezzemolo piantati con gli asparagi aiuta a tenere sotto controllo le criocere.
  • Il prezzemolo diventato fiori costituisce una buona sostanza attraente ed una fonte di cibo per la vespa utile.
  • Le piante di nasturzio piantate come confine possono aiutare a respingere le mosche bianche e le cimici.
  • Le piante di nasturzio sono le preferite degli afidi, e piantandole vicino al proprio giardino costituiranno una trappola per gli afidi.
  • Lasciare che qualcuna delle proprie piante di ravanelli o broccoli fioriscano –questi fiori costituisce una buona sostanza attraente per molti insetti benefici.
  • La nostra calendola amica, piantata negli orti, produce un odore che respinge molti insetti nocivi. Alcune calendole, come le belle calendole alla fragranza di limone, sono amate dagli insetti benefici.
  • Si dice che la menta respinge le zanzare e produce anche un odore che molti insetti nocivi al cavolo e gli afidi non sopportano.
  • La menta romana è la preferita degli insetti benefici.
  • Molti insetti benefici amano il grano saraceno, così piantarne qualcuno se si ha lo spazio.
  • Il tanaceto è conosciuto da molto per essere un repellente contro le blatte della pianta di cetriolo, le blatte giapponesi, e le larve di vari frutti appartenenti alla famiglia delleCucurbitacee, ed anche le formiche. Ad ogni modo, usare il tanaceto solo negli orti senza cavoli, fino a quando è amato dai vermi. Il tanaceto è preferito anche da molti insetti benefici.
  • Le piante che fioriscono presto come le calendole, aiuteranno gli insetti benefici a stabilirsi presto nel proprio giardino, così saranno pronte a fronteggiare qualsiasi insetto nocivo che prova ad entrare.
  • L’achillea produce molto polline e nettare, ed è apprezzato da molti insetti benefici, come le api e le vespe.
  • Le coccinelle amano la pianta rampicante del genere Ipomoea e la verga aurea.
  • Molti tipi d’iberide rossa attireranno le silfidi.

LE ERBE AROMATICHE

L’erba aromatica piantata per controllare gli insetti nocivi indesiderati ha un ulteriore vantaggio, perché quando è il momento di raccogliere le messi che sono state protette con le erbe aromatiche, si possono raccogliere anche queste ultime. Possono essere usate fresche in cucina oppure secche per un uso successivo. Qui c’è un elenco di alcune piante eccellenti usando le erbe aromatiche.

  • Piantando il basilico lungo il bordo dei pomodori si aiuta a tenere sotto controllo i vermi del pomodoro.
  • Il timo piantato con il cavolo aiuta a controllare le crisomelidi, i vermi del cavolo, e le farfalle del cavolo bianco.
  • L’aneto è buono da piantare non solo per la sua qualità di erba aromatica, ma gli insetti benefici lo adorano per il suo polline ed il suo nettare.
  • Il finocchio è il migliore.
  • L’anice piantato nel proprio orto emanerà un buon aroma di liquirizia (ed attira anche le vespe parassite).